ott 31 2011

parole 31 10 2011

Published by at 7:55 am under cronaca nazionale,Giudici

PAROLE, NON SONO ALTRO CHE PAROLE

Tutta la nostra sicumera che poggia su lingue di 150 000 lemmi, nonostante sé promuoventi esperti ci assicurino: le parole non arrivano al 20% del valore della comunicazione… pensiero che mi viene tutte le volte che le parole avrebbero unico ma incredibile significato.
Il Procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, sulla sconvolgente liberazione dei condannati (perché non colpevoli) per la strage di via D’Amelio, dopo 17 anni di carcere: se Gaspare Spatuzza (il pentito che ha consentito di riaprire le indagini sulla strage Borsellino) avesse parlato prima, sarebbe cambiata la storia del processo.
Che è andata in un altro senso solo per le parole opposte di un altro pentito?

Cremona 31 10 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.