set 30 2011

notte buia e tempestosa 30 09 2011

Published by at 6:18 am under Politica cremonese

NOTTE BUIA E TEMPESTOSA

Consigliato dal diavolo, il sindaco Pivetti ne ha fatta un’altra, di cui possiamo consolarci solo al pensiero: come sindaco, oltre un tanto non è in grado di far danni.
La Lega vuol mandare un segnale, questa volta più solido di un comunicato stampa: poiché il sindaco non rispetta gli accordi, i nostri tre assessori non si presentino in Consiglio alla seduta del 25 settembre, poi si vedrà. E’ un segnale, inconsueto, ma non essendo un’uscita dalla maggioranza è anche un evidentissimo invito a trattare.
Figuriamoci Pivetti: riceve consigli solo da uomini di peso, ma non basta, non intende accettare provocazioni, almeno dagli alleati, quindi chiarissimo aut aut agli assessori, se il 25 marcate visita vi sostituisco. Quelli, in virtù d’una salute perfetta, si presentano e obbligano la Lega, il loro partito, che li ha messi in poltrona, non certo Pivetti che manco sapeva esistessero, a sospenderli, pena la credibilità di fronte al mondo. E, conseguenza ancor più obbligata, a togliere l’appoggio a Pivetti. Che, con una maggioranza risicatissima, dovrà licenziare almeno uno dei tre per trovarsi nuovi alleati, dando assessorati a qualcuno del gruppo misto. Che farà entrare in Consiglio al suo posto il primo dei non eletti, che magari resterà fedele alla Lega, per cui di nuovo la maggioranza etc etc.
Che casino, impolitico, nel senso che non sei capace di gestire le scelte fondamentali della politica, Pivetti: per una impuntatura, per una lesa maestà alla tua immagine che giace da tempo sotto i sampietrini?

Cremona 30 09 2011 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

2 Responses to “notte buia e tempestosa 30 09 2011”

  1. danielaon 30 set 2011 at 2:00 pm

    Visto che al consiglio del 26 settembre scorso gli assessori leghisti c’erano (tranne Zagni, assente giustificato), ora Perri non ha più motivo di sostituirli; idem se i 3 assessori, espulsi dalla Lega, entreranno nel gruppo misto: Perri è già a posto.
    Lui, di recente, ha dichiarato che non c’è nessun rimpasto in vista…spero che sia davvero così.
    Non ho niente contro l’assessore Zanibelli, per me segue molto bene le sue deleghe sui lavori pubblici, visto che i cantieri chiudono in tempi ragionevoli, ma riesce a seguire bene anche le sue deleghe sulla viabilità, mobilità e sul verde pubblico?
    Sul fatto di vietare le bici in corso Matteotti ora la Giunta sta facendo, pare, un passo indietro grazie all’assessore Bordi.
    Un altro esempio: la decisione, recente, di acquistare bus a gasolio invece che a metano, i quali inquinano meno, è stata presa, oltre che da Km, anche dall’assessore Zanibelli.
    Tempo fa c’era una lettera su La Provincia che denunciava l’incuria di un tratto di strada sul Lungo Po: penso che l’assessore Zanibelli abbia delle deleghe importanti e magari rognose, come il traffico, per cui immagino che non sia facile seguirle tutte…ma eventualmente non potrebbe dare un paio di deleghe, tipo verde pubblico e gestione trasporto pubblico, a qualche assessore particolarmente sensibile a questi temi…all’assessore Bordi, per esempio (sempre se Bordi è d’accordo, ovvio)?

  2. danielaon 30 set 2011 at 7:15 pm

    Visto che da quando Zanibelli è assessore ai lavori pubblici i cantieri procedono in tempi ragionevoli, perché non si affida a lui anche il cantiere per i lavori al Duomo? E’ un bel po’ che in piazza Zaccaria stanno facendo i lavori fuori dalla Cattedrale, in largo Boccaccino pure, anche se non hanno chiuso delle strade.
    Ma chi è che controlla i lavori (e chi dovrebbe lavorare)? E’ la Curia che se ne deve occupare, trattandosi del Duomo o questo compito spetta alla ditta di Napoli che ha vinto l’appalto per i lavori?
    Non so se la cosa è fattibile, ma io revocherei l’incarico alla ditta campana per affidarlo al Comune, così magari il cantiere, da infinito che è (se gli operai che ci lavorano ce ne vanno in fuori) magari chiuderebbe in tempi ragionevoli.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.