Archive for settembre, 2011

set 30 2011

grandezze 30 09 2011

Published by under costume

GRANDEZZE

Tutta soddisfatta, la Stampa spiega come l’austera BBC, nell’occasione del suo 75° compleanno, abbia posto ai lettori 10 domande su Berlusconi, in puro stile Repubblica o Corriere. Ecco la seconda, quale nessuno poteva immaginare: nel maggio 2010 Berlusconi chiese alla Polizia di liberare una danzatrice marocchina 17enne accusata di furto e sostenne che fosse parente di un Capo di Stato. Quale?
Mai fatte domande del genere a Prodi e D’Alema, non spremete le meningi per capire il motivo: semplicemente, la BBC manco s’era accorta che esistessero.

Cremona 30 09 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

set 30 2011

notte buia e tempestosa 30 09 2011

Published by under Politica cremonese

NOTTE BUIA E TEMPESTOSA

Consigliato dal diavolo, il sindaco Pivetti ne ha fatta un’altra, di cui possiamo consolarci solo al pensiero: come sindaco, oltre un tanto non è in grado di far danni.
La Lega vuol mandare un segnale, questa volta più solido di un comunicato stampa: poiché il sindaco non rispetta gli accordi, i nostri tre assessori non si presentino in Consiglio alla seduta del 25 settembre, poi si vedrà. E’ un segnale, inconsueto, ma non essendo un’uscita dalla maggioranza è anche un evidentissimo invito a trattare.
Figuriamoci Pivetti: riceve consigli solo da uomini di peso, ma non basta, non intende accettare provocazioni, almeno dagli alleati, quindi chiarissimo aut aut agli assessori, se il 25 marcate visita vi sostituisco. Quelli, in virtù d’una salute perfetta, si presentano e obbligano la Lega, il loro partito, che li ha messi in poltrona, non certo Pivetti che manco sapeva esistessero, a sospenderli, pena la credibilità di fronte al mondo. E, conseguenza ancor più obbligata, a togliere l’appoggio a Pivetti. Che, con una maggioranza risicatissima, dovrà licenziare almeno uno dei tre per trovarsi nuovi alleati, dando assessorati a qualcuno del gruppo misto. Che farà entrare in Consiglio al suo posto il primo dei non eletti, che magari resterà fedele alla Lega, per cui di nuovo la maggioranza etc etc.
Che casino, impolitico, nel senso che non sei capace di gestire le scelte fondamentali della politica, Pivetti: per una impuntatura, per una lesa maestà alla tua immagine che giace da tempo sotto i sampietrini?

Cremona 30 09 2011 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

set 30 2011

considerazioni spicciole 30 09 2011

Published by under costume

CONSIDERAZIONI SPICCIOLE DI UN IMPOLITICO

Che non vuole fare politica, perché non ne capisce niente, non si sente adatto, ma per fortuna, essendo l’amministrazione del “condominio” indispensabile, ci sono altri che la fanno anche per lui.
Non capisco, rabbia contro i politici se le cose vanno male, se girano i soldi si pensa ad altro: invece del vino produciamo petrolio, i gestori ce lo dividano meglio degli arabi e tutti campiamo cent’anni, felici e contenti, fregandocene di democrazia o dittatura. Se, come oggi, le faccende vanno maluccio, dagli ai politici, che usano la cosa pubblica come noi l’auto: la strada e i parcheggi sono nostri, gli altri si spostino.
Ogni testa un programma, proprio come in Parlamento, dove però sono bravissimi, in una maniera o nell’altra, a tirarne fuori uno solo. Loro adatti a far politica, non io, buono solo a chiacchierare e scrivere. Col vizio tipico di tanti italiani, mia unica consolazione, va bene solo un programma, il mio.
Ma quando son stufo di raziocinare, e voglio far vedere quanto son bravo anche in politica, la faccenda è semplicissima. È un mondo che accetta tutti, senza chiedere titoli, benemerenze, trascorsi, impegni etc etc, basta prendere una tessera, a qualsiasi età, e non c’è partito, uno solo, che rifiuti un nuovo iscritto. E comunque lo si può fondare, a propria immagine e somiglianza. Fatto il primo passo, si vota il segretario di sezione, se non ci piace, lottiamo per il suo posto, basta prendere un voto più di lui.
Primo passo. Se raccogliamo ancora voti possiamo concorrere a posti di maggiore importanza, dopotutto era Napoleone a dire che ogni soldato aveva nello zaino il bastone di Maresciallo.
Nella fretta della conquista, occhio a non dimenticare una cosa importante. Se riusciamo a diventare ministri, i nostri ex amici di quattro chiacchiere al bar ci risputeranno addosso anche il nostro veleno…..

Cremona 30 09 2011 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

set 30 2011

gli imbavagliati 30 09 2011

Published by under costume

GLI IMBAVAGLIATI

Sono quelli che protestano all’eventualità di non intercettare gli altri, ben riassunti dalla statale (Rai) Maria Luisa Busi: perché voi avete diritto ad essere informati.
Cara Maria Luisa, ci ricordi tanto la nostra mamma: lo faccio per il tuo bene!

Cremona 30 09 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

set 29 2011

forzasilvio 29 09 2011

Published by under Berlusconi

Forzasilvio.it

Caro Flaminio,

oggi e’ il compleanno del nostro Presidente (e anche di Bersani!)…per festeggiare nel modo migliore questa ricorrenza, regaliamo a lui e a tutti noi un nuovo Forzasilvio.it.
Nuovo nella grafica e con numerosi nuovi contenuti “di comunita’”, che aiutano a migliorare la partecipazione al nostro network.

Prova “Question time”, “Approfondimento” e “Letture”. Guarda e diffondi i manifesti della campagna adesioni al PDL, che nei prossimi giorni saranno visibili negli impianti di affissione delle citta’. Sfoglia il nuovo rendiconto sintetico delle attivita’ del governo.

Attendiamo le tue osservazioni, i tuoi suggerimenti e le tue critiche, come al solito, commentando questa mail qui o nei singoli nuovi spazi.
Nei prossimi mesi miglioreremo questi contenuti e ne aggiungeremo di nuovi.

Allora, buon compleanno Silvio e avanti con il nuovo Forzasilvio.it.

on. Antonio Palmieri
responsabile internet PDL

One response so far

set 29 2011

cavalcare l’onda 29 09 2011

Published by under costume,cronaca cremonese

CAVALCARE L’ONDA

Sta nelle cose che si usino gli sbagli dell’altro per migliorare la propria posizione, ma prima di partire lancia in resta contro il malcapitato del giorno è sempre prudente esaminare se si è davvero in una botte di ferro. Insomma, attenti, chi di spada ferisce, di spada perisce.
Leggiamo della tempesta che si è scatenata sui due imprudenti consiglieri comunali che hanno officiato matrimoni al ristorante, ghiottissima occasione per l’uomo della strada, che scrivendo al giornale….. per qualche minuto si sente grande: non contando nulla, nessuno andrà a vedere chi è.
Godiamoci invece questo pezzo spedito alla Provincia dal compagno Abeni Evelino, moralista in servizio permanente effettivo: “voglio solo dire che nella mia breve esperienza politica e istituzionale etc etc” e giù il solito vanto dello stile comune ai politici del suo tempo etc etc, e che manca naturalmente a quelli di oggi, di destra, si fa senza dire.
Breve esperienza politica e istituzionale, lo scrive lui stesso, che, come appena ricordato da un servizio di www.cremonaoggi.it, per dieci anni di sedute al Consiglio regionale lombardo, gli ha fruttato fin che campa (dura lex, sed lex) un assegno mensile di 2357 euro al mese: questo sì è stile!!

Cremona 29 09 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

set 29 2011

ancora apic 29 09 2011

Published by under cronaca cremonese

ANCORA APIC

Massimiliano Salini, presidente della Provincia, oltre che ottimo politico è un gentiluomo. Nell’ultimo numero del suo Informatore però, per eccesso di generosità verso i suoi predecessori, finisce per commettere una grossa imprecisione. Il disastro dell’Apic, non si è in grado nemmeno di contare i milioni di debito, non deve essere attribuito ai politici: come ha ben ricordato l’ex presidente onorevole Torchio, ex presidente anche dell’Apic, da quasi un anno la Procura ha chiesto l’archiviazione, non ravvisando atti a lui imputabili. E’ il giudice che, non si capisce bene perché, tarda ad accoglierla.
Come esattamente hanno riportato i giornali, responsabili del buco, equiparabile solo a quello di piazza Marconi, sono alcuni impiegati della Provincia, e nessun altro.

Cremona 29 09 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

set 29 2011

l’erede 29 09 2011

Published by under cronaca nazionale

L’EREDE

Beppe Severgnini, punta di diamante del Corriere, può esser considerato l’erede di Indro Montanelli, che a suo tempo, quello delle indecisioni della giovinezza, l’aveva costretto ad abbandonare la carriera notarile assumendolo al Giornale, ma corrispondente da Londra.
E Severgnini l’ha talmente imitato da poter essere, oltre all’erede, la fotocopia. Scrivono benissimo entrambi, e in maniera piacevole. Soprattutto, dicendo con chiarezza al potere, io sono una voce libera, riescono ad avvinghiarglisi con l’abilità di una piovra. Per “potere”, scusate la pedanteria, non intendo quello che sostengono di disprezzare, intendo una fortezza di riserva che li ospiti tanto bene, con le comodità del caso, da permettergli la spensieratezza che vogliono contro l’altro. In parole povere, la contestazione a B la si fa dal Corriere, non dal Manifesto….
Ed eccoci all’ultima prodezza libertaria: un bell’articolo scritto direttamente su un importante giornale di lingua inglese, che spiega all’estero perché noi italiani siamo stufi di B. Non cercateci cose nuove, son le solite che si riciclano tra Repubblica, Corriere e Unità. In più, ecco una spaventosa crisi economica, che colpisce solo l’Italia, che il puttaniere B non riesce a domare.

Cremona 29 09 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

set 29 2011

salvaromano 29 09 2011

Published by under Politica nazionale

SALVAROMANO

Il voto della Camera decide che il ministro Saverio Romano, nonostante l’abbia stabilito non ricordo quale Procura, non deve dimettersi. Bagarre in aula, il voto era palese. Fosse stato segreto, neodemocratici e compari potevano mangiare di nascosto la marmellata, come i bambini.

Cremona 29 09 2011 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

set 29 2011

la lettera segreta 29 09 2011

Published by under cronaca nazionale

LA LETTERA SEGRETA

Se ne favoleggiava dal 5 agosto, gli spendaccioni più allegri volevano dubitarne perfino l’esistenza e, letta sul Corriere, che confessa sereno di averla ottenuta per “vie traverse”, sarebbe stupenda, se fosse indirizzata naturalmente alla Grecia, non a noi. Sono le raccomandazioni, non le classiche italiane, per restare a galla: il famigerato bombardamento di Dresda è assai più lieve. Per le abitudini che, unico Paese benedetto da Dio in tutta Europa, pretendiamo mantenere, ma che per gli altri sono solo assurdi privilegi abbandonati da tempo, come andare in pensione appena dopo l’asilo. Raccomandazioni rivolte formalmente dalla Banca Centrale Europea al nostro Governo, ma che tutti, opposizione e , ahinoi cittadini, dobbiamo ingoiare. Lettera firmata dal Presidente, Jean Claude Trichet, e dal successore in pectore, il nostro Mario Draghi, che sarà visto col fumo negli occhi da tanti, da Roma in su, da Roma in giù.
Tra le numerose offerte cui non è possibile rispondere no: “è necessaria una complessiva, radicale e credibile strategia di riforme, inclusa la piena liberalizzazione dei servizi pubblici locali……in particolare attraverso privatizzazioni su larga scala.”
Tranne, naturalmente, quella dell’acqua, come da tempo sostengono Comitati d’ogni tipo, spontanei e meno, ma rigorosamente democratici e sinistri….

Cremona 29 09 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Next »