lug 31 2011

credevo che i cremaschi 01 08 2011

Published by at 11:36 pm under cronaca cremonese,Striscia La Provincia

CREDEVO CHE I CREMASCHI FOSSERO DIVERSI DA NOI

Lo credevo davvero, vicini a Milano ne respirano oltre allo smog l’aria attiva, sono abituati al confronto continuo, unica condizione per etc etc, poi inciampo nel caso Borghetti/Zanolli e devo ricredermi.
Zanolli, lo ricorderò sempre fin che scrivo, è l’uomo che , pur avendo a disposizione il giornale più letto di Cremona, la Provincia, seccato per le mie critiche, tutte motivate, invece che rispondermi a tono, capisco la difficoltà, è difficile negare l’evidenza, decideva di portarmi in Tribunale dove per intanto ha preso la prima legnata.
Lui che non accetta critiche, ma ogni domenica strapazza gli altri.
Il 17 luglio spiega che Maurizio Borghetti, politico del Pdl e difensore della cava di Cappella Cantone, è inebetito e forse è da mettere nel numero dei politici che han cercato di combinare affari sui terreni acquistati per la cava. Affermazioni, lo intuisce anche chi non abbia pratica di leggi, ampiamente diffamatorie.
Pensate che Borghetti dia la pratica all’avvocato per querele e sonore richieste di danni? Sbagliate, è un cuore d’oro, si limita a spedire il 22 una sommessa lettera di spiegazione delle sue idee.
Zanolli insiste: “ non le piace che io chiami strampalato il progetto che lei difende? bene, è criminale (!!). Come ogni crimine va contrastato con ogni mezzo. Non volevo insultarla (!)….la pervicacia con la quale lei sostiene quel progetto è perlomeno sospetta…..non si vogliono cercare altre aree né sperimentare le nuove tecnologie perché bisogna tutelare gli interessi di chi ha investito sulla discarica di amianto, acquistando l’ex cava addirittura senza clausola di salvaguardia? se è così, lo dica.”
Di nuovo penserete, cari lettori, Borghetti va davvero dall’avvocato. No, sempre più buono, altra lettera del 24, zeppa di spiegazioni tecniche e conclude: in ogni caso, stia pure tranquillo che le “tutele” diverse e meno nobili prima o poi è dimostrato che vengono a galla.
Accidenti, Borghetti s’è dimenticato di chiedere quanti pater ave gloria doveva recitare…

Cremona 01 08 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.