Giu 06 2011

osteria degli archi 07 06 2011

Published by at 11:42 pm under golosità

OSTERIA DEGLI ARCHI

Se vi piacciono i posti dove , con gentilezza importante , e maestosità , vi spiegano quanto sono bravi e come siete fortunati a fermarvi da loro ,
se di conseguenza anche le sedie anziché limitarsi a mettervi comodi sprizzano eleganza ,
se una bistecca non si chiama bistecca perché nasce e muore tra non meno di undici ingredienti accompagnatori , tutti strani e almeno uno carissimo ,
se , per finire limitandoci alla tavola , passano con una diavoleria di strumento che non ricordo come si chiami , a ogni portata , per togliere le briciole perché il pane sarà stato sporco ,
insomma , avete capito che locali ho descritto , non meno di cento euro a testa giustamente commisurati all’accoglienza ,
evitate con cura l’Osteria degli Archi , 0372 080033 , in via Venti Settembre appena sotto il Duomo .
Architettura interna che dovrebbe essere difesa da qualsiasi mutamento d’uso , anzi parlando terra terra dicano ciò che vogliono i proprietari dei muri ma deve restare sempre locale da osteria , a difesa della civiltà popolana di Cremona troppe volte oltraggiata , d’una bellezza muta da commozione , è un piacere entrare anche solo per un’occhiata .
Dopo mesi di chiusura l’ha riaperta Manolo , per adesso solo cena ma rompendogli le palle anche pranzo , piatti semplici , senza cioè gli undici ingredienti di sopra , della nostra cucina , non banali , che riescono solo a un bravo professionista . Io , che adoro i rossi di Langa , mi sono scolato una Barbera di Carlo Giacosa , viticultore di Neive . E alla faccia del palloncino , sono entrato e uscito a piedi .
Dettaglio : si spende molto meno di 100 euro .

Cremona 07 06 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.