dic 29 2010

guai criticare i critici 29 12 2010

Published by at 12:08 am under Politica cremonese

GUAI CRITICARE I CRITICI

E’ sempre di moda , barzelletta , pronunciamiento serio , il piove , governo ladro .
Pioggia , gelo e sale : le strade sono ridotte a colabrodo , descrive Cronaca . Danni ingenti . Per ora soluzioni tampone immediate , dice l’assessore Zanibelli .
A Crema un migliaio di buche .
Francesco Zanibelli , non è detto ma è chiaro , ha stretto rapporti con gommisti carrozzieri e aggiusta macchine in genere . Sembra anche cogli ortopedici con più clienti . Tanto per rimpolpare l’indennità dopo un anno di digiuni . Almeno , non è responsabile delle mille buche di Crema , dove comunque rispondiamo sempre noi della destra .
Di nuovo non è rinfacciato apertamente ma : perché Zanibelli non è capace di garantire immediatamente soluzioni definitive , giorno per giorno , anziché tampone ? Avrà rapporti anche coi fornitori di tampone ?
Ricordate : s’ode a destra uno squillo di tromba , a sinistra risponde uno squillo ? L’altro Dioscuro del ben insegnare si incarica di darci la sua paghetta : la partitocrazia trionfa , nominati i cinque per il Cda della Fondazione Città di Cremona , Giacomo Spedini è il presidente , solo osservatore un testimone della secolare tradizione storica della Carità cremonese . Titolo campeggiante per giorni sul Vascello . Che spiega : l’uscente Lonardi , ch’ a ben far puose l’ingegno , non era politico , era solo bravo . Per questo , solo per questo , fu cacciato . Così i partiti hanno cencellato tra loro i nuovi consiglieri , che essendo per l’appunto cencellati non possono essere buoni .
Splendida quell’età dell’oro dove le scelte erano compito della critica , mai della politica .

Cremona 29 12 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “guai criticare i critici 29 12 2010”

  1. Danielaon 29 dic 2010 at 9:35 pm

    Secondo me nel nuovo cda della Fondazione Città di Cremona c’è un pidiellino di troppo: non conosco personalmente né Spedini, né i consiglieri, saranno anche persone competenti, ma il Pdl ha spinto un po’ troppo per avere i posti nel cda…c’è già il nuovo Presidente della Fondazione a essere del pdl, poi sono presenti 1 della Lega, 1 della Lista Perri e 1 del PD; secondo me l’altro posto (ma per me è giusto avere il cda a 5, invece che a 7) sarebbe dovuto andare o alla persona proposta dalla lista Ceraso o a quella proposta dall’Udc…invece no! Al Pdl (che dimentica come la lista Ceraso, l’Udc e, aggiungo io, anche la lista di Trentarossi, siano stati determinanti per la vittoria di Perri al ballottaggio)!

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.