Archive for agosto, 2010

ago 31 2010

villa glori insegue piazza marconi 31 08 2010

Published by under Politica cremonese

VILLA GLORI INSEGUE PIAZZA MARCONI

Marco Lodigiani è un uomo di spirito : “non riesco a capire perché a Brescia dove è stata realizzata la metropolitana e si sta scavando in pieno centro per realizzare un parcheggio sotterraneo questi problemi non esistono . O sono stati così fortunati da non inciampare in reperti , oppure sono stati in grado di andare avanti superando gli intoppi . E’ quello che si chiede anche qui a Cremona dove invece situazioni analoghe portano scompiglio , come in piazza Marconi , dove ci sono voluti anni prima di riprendere i lavori .”
Non si sente di essere più esplicito , vista la sua posizione , ma spero siamo in tanti a pensarla eguale . Anche senza conoscere i bresciani è chiaro cosa hanno fatto , pur avendo tra le palle la sovrintendente . Liberi di emozionarsi davanti al 2.058.400° pezzo di anfora romana o giù di lì , o al frammento di rasoio usato dal Barbarossa , ma tra il lasciarlo sepolto al suo posto per i secoli a venire o fargli trovare una nuova casa dalle ruspe non vedo la differenza . O meglio , costringere come in Stazione a sopraelevare invece di scavare . Creando , in pieno centro , altri problemi .
A certi tifosi dell’arte consiglio una sana lettura delle Femmes savantes , se non capiscono subito , una seconda e via andare : prima o poi ci arriveranno .

Cremona 31 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

ago 31 2010

processi ingiusti 31 08 2010

Published by under Berlusconi,Giudici

PROCESSI INGIUSTI

Il Corriere lo sa : l’ultima tentazione di B è spiegare in televisione l’ingiustizia dei suoi processi . Più o meno per fare la fine di Dell’Utri che vuol presentare i suoi diari di Mussolini : gli impediranno di parlare . Con mezzi più subdoli .
In sedici anni B ha lasciato tanta di quella Storia che ciascuno può farsi il giudizio che crede . Il mio l’ho scritto un sacco di volte . La persecuzione dei PM è evidente a ciechi e sordi : in 65 anni di libera politica , e affari , nessuno ha subito tante indagini . Ha davvero commesso , almeno in parte , ciò che gli si imputa ? Chiunque , anche non professionista , come ho potuto constatare anch’io sulla mia pelle quando fiducioso pensai di difendere i miei diritti in Tribunale , sa che il giudice è padrone del processo e può farne quel che vuole . Quelli corretti lavorano a fianco degli altri . Conseguenza , nessun processo è , di principio , credibile . Sto parlando dell’Italia .
E’ colpevole B ? dei reati obbligatori per l’imprenditore nella Prima Repubblica , certamente . Nel silenzio consapevole di tutte le Procure d’Italia , che anche dopo Mani Pulite continuarono a tacere su altri imprenditori . Prodi su tutti , e alzi la mano chi ricorda un’indagine su Gianni Agnelli .
Questo avrebbe dovuto dichiarare B , se fosse davvero un grande comunicatore , che soprattutto è un rivoluzionario . Scoperto l’uovo di Colombo : anche il cittadino ((non parlo dei Procuratori più tardi alla moda) più disinformato viveva sapendo che l’imprenditore doveva per forza pagare , per esercitare la sua professione .
Adesso vuole la TV per convincere d’essere un perseguitato ? Non stia a lambiccarsi il cervello , distribuisca a partire dalle scuole la sentenza della Cassazione , commentata nel blog , che stabilisce il diritto di chiunque a chiamarlo , dove e come e quando vuole , BUFFONE , CEAUSESCU , DON RODRIGO , VIOLATORE DI LEGGI . Son tre paginette abbastanza chiare , da cui anche il più ignorante di noi conclude : se questa è la Cassazione , figuriamoci i Tribunali .

Cremona 31 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 30 2010

la legge è una fisarmonica 30 08 2010

Published by under Politica nazionale

LA LEGGE E’ UNA FISARMONICA

Noi ometti non facciamoci troppe illusioni : la legge , qualsiasi legge , è una somma di parole . Per trasformarsi in azioni , di ogni tipo , deve essere adattata da uno o più manovratori , che non possono essere ometti .
Ricordate il pronunciamiento di Francesco Amirante , presidente della Corte Costituzionale , l’ultimo febbraio ?
“la nostra Costituzione comporta l’abbandono della idea giacobina secondo la quale il popolo , esprimendo la volontà generale , può in ogni momento cambiare tutti i principi e le regole della propria convivenza . La sovranità appartiene al popolo , che però la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione “
Cioè i suoi , dato che è lui a stabilire cosa dice la Costituzione .
Mi torna alla mente rileggendo le tesi di giuristi e politici , qualche settimana fa , quando sembrava che la guerra B/Fini facesse cadere il Governo . I tentati dal “ribaltone due” (quello “uno” fatto perché utile , poi rinnegato perché immorale) erano certi : nessuna interpretazione , l’art. 88 prevede che solo il Presidente della Repubblica , sentiti i loro Presidenti , può sciogliere le Camere . Quindi via alla ricerca di un altro Governo , senza scioglimento . I seguaci del pensiero di Amirante : la Costituzione va capita bene , le Camere sono elette dal popolo che contemporaneamente ha votato il Governo , quindi caduto quel Governo anche le Camere devono essere rifatte .
Chi ha ragione ? Chi è in grado di imporre , con la forza , la propria idea . La legge segue .

Cremona 30 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 30 2010

il gran merlo di repubblica 30 08 2010

Published by under Striscia Repubblica

IL GRAN MERLO DI REPUBBLICA

Francesco Merlo ci fischia oggi su Repubblica (la Bibbia aggiornata degli italiani che pensano) un bel commento sulla visita di Gheddafi a Roma . E’ un commento multimediale : cambi il nome , che so , Fidel Castro , e va bene lo stesso . Scrive anche di tentativi di conversioni , il Merlo : proprio come facevamo noi cattolici . Per secoli . Oggi sono rimasti solo i compagni . Di ogni razza .

Cremona 30 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 29 2010

predicatori della domenica 29 08 2010

Published by under costume,Striscia La Provincia

PREDICATORI DELLA DOMENICA

Due grossi nomi , non il solito Zanolli . Barbara Spinelli , un tempo colonna di Repubblica , oggi insegna dalle pagine della Stampa . Deve spiegarci perché ce l’abbiamo con gli zingari . E impiega il solito armamentario di citazioni e visioni : ha studiato tanto e , nel timore che non ce n’accorgiamo , continua a ricordarlo . In sintesi cos’hanno di diverso da noi gli zingari ? Nulla . Come tutti i cittadini anch’essi delinquono , specie se vessati . Oggi , conclude , hanno solo la protezione del Papa . Quella dell’Imperatore (della politica) è crudelmente latitante .
Ernesto Galli Della Loggia predica invece dal Corriere . Non ha paura di nulla , ricorda tanto se non Bruno , Savonarola . Ecce homo : “vale a dire la paurosa , talvolta miserabile pochezza delle classi dirigenti politiche meridionali , specie locali , protagoniste di malgoverno e di sperperi inauditi , ma che continuano a stare al loro posto perché votate dai propri elettori” . Qualche nome ? Via , non è rozzo come i leghisti , lui ricorda sempre il peccato , non i peccatori . Non si sa mai .
Vabbé , mettiamoci dentro anche Zanolli , quello che mi vuole in Tribunale (o i miei soldi) perché lo diffamo . Quadretto “Il caso” dalla pagina dei lettori (28 agosto) . Titolo , provocato , quasi costretto , direi , dal benpensante di turno : quella rassegna stampa ridotta a spazzatura . Poche righe prima era : ridicola trasmissione . A concludere : il conduttore non è del tutto autonomo nelle sue scelte . E’ Gianni Leani , che non pende dalle labbra di Piva .

Cremona 29 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 27 2010

una città che non crescerà mai 28 08 2010

Published by under Politica cremonese

UNA CITTA’ CHE NON CRESCERA’ MAI

Credetemi , cari lettori , non ne faccio un caso personale . Da un anno fotocopio e distribuisco questi messaggi in tanti locali del centro . Due , da soli , ne prendono più di cento a testa . Perché evidentemente ai clienti piacciono e a loro non costano nulla . Oggi , dopo le vacanze , ho ripreso a consegnarli . La titolare d’uno dei due è titubante , le dico subito , se non le vanno mica la obbligo . Ancor più impacciata mi fa : qualche cliente mi ha detto che lei scrive di politica e non va bene . Non me li consegni più , per favore .
Ripeto , non ne faccio un caso personale . Se avessi tempo , forza , soldi da buttar via , ogni settimana ne piazzerei in città almeno 5000 senza fatica alcuna .
Fino a metà luglio i titolari di quel locale mi facevano festa e complimenti . Adesso , per compiacere un paio di grossi clienti , grossi in ogni senso , come si può immaginare , scontentano i cento e passa che in poche ore prendevano i miei oltre cento volantini . Distribuiti tra l’altro nei locali a fianco , tipo Ugo Grill .
Lo so , scrivo al limite sia dei contenuti che del linguaggio , per cui a fianco di ammiratori ho gente che mi detesta . E allora ? Esiste una società che possa crescere senza contraddittorio ? A Cremona ciò che è successo a me oggi capita a tutti quelli che non seguono il filo del legno . Per quel che scrivo io non cambia nulla , per un fifone che si inchina ne trovo tanti che mi vogliono e si divertono . Ma quando la disputa si accende su scelte ben più concrete e fondamentali quale risultato può nascere se l’unica via intellettuale culturale sociale è chiedere al padrone o supposto tale cosa gradisce ? Oltretutto , se le idee degli altri non piacciono , è impossibile frenarle impedendo , per quel che si può , la carta .
Il locale in questione non è nemmeno in grado di calcolare il proprio interesse . Per inchinarsi a un paio di supposti importanti clienti rischia di scontentarne cento .
I signori commercianti , questo caso lo prova , se non guadagnano come pretendono , non diano la colpa alla De Bona : imparino almeno a contare .

Cremona 28 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

ago 27 2010

se esco , fatemi strada 27 08 2010

SE ESCO , FATEMI STRADA

Alle 17 e 35 di oggi sono in corso Vittorio Emanuele e vedo un poliziotto in divisa , una giovane donna con occhiali e paletta , precipitarsi in mezzo alla strada proprio davanti alla Prefettura e nella foga perdere la paletta : al momento non capisco cosa succeda , dopo dieci secondi sì . E’ per fare strada , bloccando il traffico , a Sua Eccellenza Quattro Cognomi , Tancredi Bruno di Clarafond , Prefetto di Cremona . Deposte le luminose cravatte che lo rendono unico in tutta la Valpadana sta uscendo in spider (spero sua , non pubblica) indossando , ahimè , una polo come tanti . Finito il lavoro , per andare alla Baldesio o dove diavolo vuole , non ha importanza . Non ha poliziotti o guardie del corpo al seguito . Addirittura guida da solo ! Uno di noi , rispettando le regole del codice della strada , quando esce dal garage guarda cauto a destra e sinistra , se non passa nessuno parte . Sua Eccellenza non è uno di noi . Sua Eccellenza , residuo storico dell’epoca convulsa della nascita delle democrazie nel 19° secolo , è parecchio più di noi . Noi , intesi complessivamente come società , abbiamo l’obbligo di pagare , col nostro lavoro , quel parecchio più .

Cremona 27 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 26 2010

la verità mi fa male lo sai 26 08 2010

LA VERITA’ MI FA MALE LO SAI

Adesso il ritornello è sparito ma fino a pochi anni fa si era certi che l’italiano fosse inferiore alle altre lingue occidentali . L’italiano ha due piani , quello diviso da tutti , scritto e parlato , quello ufficiale . La mancata fusione li rendeva entrambi meno espressivi . Quanto immediato ed efficace l’inglese ! Ho dovuto perfino sorbirmi un fesso sostenere che lo capiva senza conoscerlo . Ciò che derido nella lingua trovo , purtroppo , vero nella vita . Ci sono le cose che condividiamo ma ufficialmente bisogna negare ; altre che non sopportiamo , sono la nostra passione . Al punto di modificare davvero il vocabolario per farci credibili . Così basta negri : sono neri . E sentiamo più parlare di zingari ? Rom , Rom , Rom . Rubano ? No , è la nostra società ad aver soppresso i loro lavori , ferrare i cavalli et similia , quindi devono pur trovare il modo di vivere . Soprattutto , evitiamo il razzismo , senza porci falsi problemi come indagare dove trovano il denaro per mantenersi .

Cremona 26 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

ago 26 2010

gli albori 26 08 2010

Published by under Striscia La Provincia

GLI ALBORI

Come sapete il direttore della Provincia Zanolli Vittoriano mi ha citato in Tribunale protestando che l’ho preso di mira e lo diffamo . Io sostengo che non è vero , metto in ridicolo con parole civili e usate da mille commentatori le parti inaccettabili sul piano sociale . Che ovviamente sono recitate da persone , che però non attacco come tali ma per il ruolo che svolgono . E , a dimostrazione di ciò , riporto un pezzo di novembre 2004 , pubblicato sul Piccolo diretto da Vittorio Lusvardi ((giornalista di grande talento allontanato perché non in linea) sulla “prima volta” della guida dei ristoranti della provincia di Cremona . Al tempo i capi della Libera non erano quelli di oggi , tanto per dire che io non ce l’ho con le persone .

Signor Direttore Il Piccolo , giornale di Cremona

Caro direttore , prendo la guida ristoranti di Cremona , edita da La Provincia , convinto sia davvero un testo che parte dal “basso” , cioè andando in tutti i locali presenti sulla guida del telefono . Come all’incirca promesso . Il mantenuto è che siamo veramente in basso . Vado leggero sull’uso banale e maldestro , ma a volte uno stupro , della lingua , sono certo che i lettori attenti si divertiranno quasi ogni pagina : solo due perle di altra natura , quelle che più mi hanno divertito , per assicurarti che non sono un maldicente . A pag. 47 : qui i viaggiatori lasciavano i cavalli allo stallo , si riposavano e ripartivano alla mattina . Tutto , o quasi , è rimasto come allora . E l’Asl dà il permesso ? A pag. 119 precisa descrizione organolettica : un superbo Tocai ha spento la nostra sete . Non era meglio una brocca d’acqua ?
La guida ai ristoranti è obiettivamente la più difficile da fare . Perché allora complicarsi la vita creando graduatorie non richieste ? Andrea Gandolfi del Dante di Zanengo è il miglior chef , secondo logica dovrebbe aver il massimo nel punteggio della cucina e invece col suo 14 è superato da molti . Volendo strafare si dichiara che Betti è la miglior pasticceria : buona , ma parcheggio a parte cosa ha in più di Lanfranchi e Al Duomo , locali storici d’Italia che , ironia della sorte , Il Corriere della Sera proprio domenica 31 raccomanda nella pagina dedicata a Cremona ?
Queste e tante altre sono macchiette che divertiranno il lettore . Il grave sono le troppe dimenticanze che non possono essere casuali per una guida di Cremona che si affanna a segnalare anche locali di Mantova Bergamo Piacenza . Tanto per ricordarne qualcuna , Il Fulmine di Trescore Cremasco , in assoluto una delle migliori tavole d’Italia . Il Via Vai di Ripalta Cremasca , osannato da tutte le guide . Il Bissone e Alba di via Persico , locali storici per migliaia di cremonesi , come Valentino di Castelverde . Assenti in una guida che ne riporta altri dove un buongustaio andrebbe solo se costretto con la forza ?
Anche negli svaghi La Provincia copia il vezzo dei padroni della Libera , tutto per me e gli amici , gli altri non devono esistere .
Ripetizione della scena alla Fiera del bovino da latte . Il 29 ottobre Il Corriere immortala Enrico Folli , presidente di Unalat : il progetto è semplice , incentivando (lo Stato) il consumo dei formaggi italiani , e legando il prezzo del latte a quello dei consumi , dovremmo ottenere quell’incremento dei costi alla produzione che aspettiamo da anni . Certo fa rabbia vedere i listini dei prodotti dei supermercati , ben sapendo che il latte in vendita è sgrassato e ha già prodotto panna e burro .
Sono parole di un imprenditore ? Quarant’anni fa Arnaldo Bonisoli Alquati , agricoltore e spirito libero , aveva indicato la strada : senza aiuti , con le sue forze e il suo orgoglio , trasformava il prodotto e lo vendeva . Gli attuali padroni della Libera , che si battono , e male , solo per quelle poche decine di amici che hanno ereditato centinaia di ettari , censurano addirittura le lettere della figlia .
Avranno letto a modo loro Shakespeare : il tuo regno , il tuo regno per la mia stalla .
Cremona , 01 11 2004 Flaminio Cozzaglio , Ugl Cremona

Cremona 26 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 26 2010

sceneggiata napulitana 26 08 2010

Published by under Politica nazionale

SCENEGGIATA NAPULITANA

La Stampa scrive che Elkann e Marchionne hanno spiegato al Capo dello Stato la posizione Fiat sui tre operai rimessi a forza in fabbrica dal giudice , e il rammarico (diplomatico) che i media abbiano inteso il Capo prendere la difesa dei tre . Chi , io ? accenna il Capo . Frainteso , ho solo chiesto torni la pace .
La Stampa , giornale in questo caso di parte , è il primo a dare la nuova versione del Capo . Gli altri non se ne sono ancora accorti e insistono nella versione “superata” .

Cremona 26 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Next »