lug 12 2010

corsi di buona educazione per vigili 12 07 2010

Published by at 10:23 pm under Politica cremonese,Striscia La Provincia

 

CORSI DI BUONA EDUCAZIONE PER I VIGILI

In realtà il titolo dato da Zanolli descrive gli ausiliari del traffico , figura minore ma strettamente apparentata a quella dei vigili , cioè quei pubblici funzionari con l’obbligo ingrato di far capire ai cittadini che le strade sono di tutti .

Zanolli , se parla di interessi che non tocchino quelli della stalla , è molto largo .

Ammiratelo :

in sintesi , i cittadini non contestano le multe quando sono date correttamente , ma pretendono un trattamento rispettoso e quel filo di elasticità in più che fa la differenza tra la giusta pretesa del rispetto delle regole e la sensazione di venire vessati .

Come tutti i giornalisti , anche quelli bravi , Z è convinto di sapere cosa pensano i cittadini . Da veggente , perché non risulta che parli ad altri che i Piva/Maestroni di turno , gli importanti vari , i ricchi , qualche rotary e due colleghi . Sembra poi abbia accertato che esistono due tipi di multe : quelle corrette e le altre . Un giornalista ammodo darebbe uno straccio di dimostrazione , ma si sa , lui esce unto da certi ambienti . Bello il richiamo all’elasticità , uno dei tantissimi termini dal significato polivalente . Z , nella frenesia di attaccare la giunta , sembra capace di vedere solo l’obbligo dei vigili di chiudere entrambi gli occhi . Io faccio un rapido calcolo . Il cittadino vessato dal ghisa dice che la sosta vietata era di tre minuti , sconto protesta , vuol dire almeno dieci . Per andare in via Bissolati si parcheggia liberamente in una delle tante vie del Villaggio Po e in cinque minuti si arriva sul posto , senza dare fastidio a nessuno , senza prendere multe , senza perdere tempo a protestare .

Infine se si è tanto certi delle proprie ragioni , e di poterle dimostrare , nulla vieta di fare due chiacchiere al comando dei vigili e/o all’assessorato .

Cremona 12 07 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “corsi di buona educazione per vigili 12 07 2010”

  1. Danielaon 05 dic 2010 at 9:54 pm

    I cittadini che vengono multati non facciano tanto le vittime, perché secondo me per la maggior parte delle volte il vigile ha ragione.
    I multati vorrebbero che il vilgile “chiudesse un occhio”, ma se lo facessero anche con gli altri automobilisti?
    Se i vigili incominciassero a impietosirsi nei confronti di un multato che sa essere convincente nelle sue lamentele, dovrebbero farlo anche verso gli altri. Meglio non creare precedenti.
    Non per parlare male degli italiani, ma ho l’impressione che l’italiano chieda sì le leggi e il rispetto delle regole, ma perché le osservino gli altri, se l’infrazione (o l’illecito) la commette lui…”che sarà mai”?.
    Questa è solo un’opinione personale, ma essere contenta di essere italiana e di vivere in Italia, non vuol dire che gli Italiani non hanno difetti.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.