giu 28 2010

modi autoschediastici 28 06 2010

Published by at 9:52 pm under Giudici,Striscia La Provincia

 

MODI AUTOSCHEDIASTICI CON INSISTITI PSITTACISMI

Alla Provincia ogni tanto perdono la testa ? Abituati a descrivere sotto dettatura (con foto) ogni starnuto di Nuzzo , faccia il giudice a Brescia o il sindaco a Castelvolturno , a non accorgersi di Beluzzi che tra un’udienza e l’altra vorrebbe fare il sindaco a Cremona e , post trombaturam , si sfoga scrivendo ai giornali e a Veltroni , a lisciare o dimenticare cosa faccia o non faccia qualsiasi personaggio di rispetto …. venerdì improvvisamente a firma di Francesca Morandi , quella che si limita a schernire chi non può ribattere , gran titolo a effetto : due toghe disertano , con spiegazione in corpo : senza però aver decurtazioni dallo stipendio . Le toghe non sono avvocati pivellini difensori di vu cumprà , ma due magistrati .

Preioni , che è giudice di lunga esperienza e saprà chi è la Morandi , se ne sbatte . La collega Chiari , alle prime armi , crede di dover rispondere e lo fa occupando quasi una pagina . Il presidente Grillo , evidentemente pressato dai colleghi , scrive la sua , che essendo indirizzata a un giornale è breve e chiara .

Cos’è successo ? Lo sostengo da un pezzo , presi uno per uno i nostri giudici sono ben meglio delle figure che li rappresentano , a partire dall’ANM per finire al CSM . Alle quali non vanno le ultime decisioni del governo sulla loro attività . E invece di rispondere da pari a pari come sulla carta sono , anche se in tutto il mondo l’esecutivo sovrasta gli altri poteri , consigliano ai colleghi mezzucci da triplice sindacale : lo sciopero bianco . Che consiste nel presentarsi a Palazzo ma lavorare secondo tutti , proprio tutti , i crismi della legge . Si diceva in diritto romano : summum ius , summa iniuria , cioè l’applicazione rigida delle norme è la più grave ingiustizia . Come risulta chiaramente sia dalla risposta pacata di Grillo che da quella seccata della Chiari che arriva a tacciare di pappagallo chi non la pensa come lei . Che spiegano : il 130 cpc prevede che nell’udienza (civile) il verbale sia redatto dal cancelliere . Ma se in sua assenza lo scrive un avvocato o il giudice stesso gli atti non sono nulli . Pur restando l’obbligo del cancelliere . La brillante trovata dell’ANM ? Colleghi , fate la richiesta formale al dirigente la Cancelleria di avere un impiegato in udienza , senza insistere troppo , quello ovvio risponde di non averne abbastanza e voi , come la legge permette (non obbliga) rinviate l’udienza .

Questo avrebbe dovuto scrivere la Morandi , con la supervisione di Zanolli Superstar (ZS) , facendo notare due cose essenziali . a) il danneggiato non è certamente il governo né tanto meno il giudice , ma il povero cittadino che di norma aspetta anni , oggi di più . b) finita la settimana di agitazione politica , perché di questo si tratta , le udienze si terranno come si sono sempre tenute , cioè senza cancelliere .

Perché un conto è la legittima critica che faccio io , come tante altre , basta leggere il mio blog alla categoria “giudici” , un conto è la diffamazione : i giudici Chiari e Preioni , nel modo descritto , ma a lavorare ci sono andati .

Però cari lettori non sono perfetto . Ho una gran curiosità di sapere cos’è successo tra quelle figure da livrea della Provincia . In sessant’anni e passa che vivo non li ho mai letti criticare un potente nel pieno delle sue forze . Salvo i nemici della Libera .

Cremona 28 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.