Archive for giugno, 2010

giu 30 2010

tancredi quattro cognomi 30 06 2010

 

TANCREDI QUATTRO COGNOMI

L’inutilità della specie , potrebbe essere l’altro titolo . Più complesso : non c’è bisogno di scavare piazza Marconi , alcuni reperti sono tra noi . Ma non voglio infierire , è difficile contarsi viventi ma di un mondo che fu . Avere una divisa e accorgersi che un’altra con meno gradi (araldici) vale di più . Insomma , nella tristezza d’un funerale Sua Eccellenza Quattro Cognomi riesce a far ridere . Entra nella chiesetta del paese , i banchi sono occupati , invece di tornarsene nell’auto blu con autista che lo aspettano fuori , si piazza al centro della navata , dritto come un fuso , in attesa che il mondo s’accorga di lui . Pochi minuti e il sindaco , ravvedutosi dalla grave mancanza , si proietta a suon di “Eccellenza” e lo convince a sedersi al suo fianco . Giustizia è fatta . Come sdebitarsi ? Lo apprendiamo dai giornali , per adesso Provincia e Welfarecremona , l’on line sinistro mantenuto da Oreste . Il 28 giugno Sua Eccellenza Quattro Cognomi visita la prima azienda del paese : è d’avanguardia esclama , rivolto al mondo . La Provincia ha poco spazio , gli lascia due capoversi . Più generoso Welfare continua con altri due , densi di significati : l’azienda , moderna e di notevoli dimensioni , oltre alla filiera produttiva , offre anche servizi relativi a studi di fattibilità , business plan , progettazione personalizzata dei processi produttivi e capo commessa per complessi impianti della lavorazione del legno . Tutto ciò viene garantito attraverso un efficiente servizio di assistenza clienti che , con grande professionalità , competenza ed attenzione , segue lo stesso cliente nelle fasi successive alla stipula del contratto , garantendolo nei diversi stati di pianificazione ed esecuzione dell’installazione , della formazione , dell’assistenza tecnica in loco e remota e nella fornitura dei ricambi .

Un maligno , quale noi non siamo , potrebbe sospettare una collaborazione coordinata e continuativa tra pubblico e privato . Attendiamo , anche perché in zona operano con successo il salumificio del Papa , come ama definirsi , e un imbottigliatore da 15000 pezzi l’ora .

Cremona 30 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

giu 30 2010

ma qualcuno è più eguale degli altri 30 06 2010

Published by under Politica cremonese

 

MA QUALCUNO E’ PIU’ EGUALE DEGLI ALTRI

Nulla è semplice , nemmeno il banale quotidiano , se si scende in profondità . Figuriamoci la riqualificazione , si dice così , di ampi spazi , come quella illustrata a grandi linee da Malvezzi nei giorni scorsi . Dentro c’è nientepopodimeno che il Centro Sociale Dordoni . Che per anni , a mo’ di insegna , tenne in facciata un bersaglio da tirassegno con la testa del poliziotto , all’interno una stanzona con un cartello “qui puoi fumare ciò che vuoi” . Gestione regolare , 250 metri quadrati , sembra 300 euro il mese , ma potrà essere più preciso il Comune .

E’ sull’ingresso che il cittadino che ha dovuto lottare anni per un affitto equo , per pagarlo regolarmente , potrebbe avere riserve . Sentiamo uno dei leader , Fabio Caso : per averlo , a suo tempo , abbiamo fatto almeno nove occupazioni , alla fine ci è costato 257 denunce .

Se oggi lo facessero gli immigrati , tutti , sinistri compresi , avrebbero da dire . Poi in tempi in cui , di nuovo tutti , lamentiamo la lunghezza dei processi , dio sa quanti uomini , energie , tempi , soldi sono costate quelle 257 denunce .

Eppure l’inciso ormai classico “tutti gli uomini sono eguali ma qualcuno è più eguale degli altri” ormai si appiccica solo a B e alla sua parte .

Insomma , nella riqualificazione è compreso il Dordoni . Si preoccupano come ogni inquilino al timore che il padrone voglia destinare altrimenti la sua proprietà ? Sentiamo ancora Fabio Caso : spostare il Centro Sociale ? al limite si valuterà , ma non è un problema nostro . E’ un problema dell’amministrazione .

Cremona 30 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

giu 29 2010

francesco zanibelli , erede 29 06 2010

 

FRANCESCO ZANIBELLI , EREDE

Non invidiamolo per aver ricevuto l’eredità più grossa , è quella di Soregaroli . Che se da un lato ci ha fatto vincere nel 2009 , si trasforma in un calvario per chi deve occuparsene gli anni dopo . Eppure Zanibelli ha già ottenuto un successo importante : è l’interlocutore di fiducia del Comitato via Dante/Trento Trieste , cioè un gruppo di cittadini (1500 !!) tartassati più degli altri dalla vecchia giunta . Che ha pure avuto l’arroganza non solo di ribaltare Stazione e viali strafregandosene di ascoltare chi li usa , ma di sostenere in corso d’opera , voi non capite , ma pensiamo noi al posto vostro , tra qualche anno ci darete ragione . In tipico stile sinistro : quando possono ascoltano nessuno , quando possono nulla sono gli alfieri dei diritti degli altri .

E sul successo di Zanibelli non ci sono dubbi , la Provincia di domenica con l’agile penna di Bazoli lo conferma . Tant’è vero che per rimediare alle lodi incautamente elargite il giorno prima , ZS (Zanolli Superstar) lunedì incarica Bruschi di occupare la prima pagina cittadina con i disagi degli altri cantieri .

Domanda che ripeterò spesso : cosa aspettiamo noi di destra a farci un bollettino , una roba come le quattro paginette settimanali dell’Informatore della Salini’s Band , da parlare direttamente ai cittadini senza il tramite di messaggeri interessati ? Senza farci le scarpe tra fazioni e correnti , la Voce della Destra Cremonese ? Che sia anche il contropelo a tutto il ciarpame di sinistra , carta e on line ? In questo momento non abbiamo nulla , dobbiamo passare dagli altri . Col risultato , se li abbiamo contro , di aumentare la loro voce . Ed è proprio per ciò che consiglio a tutti i colleghi di non rispondere , anche se si sentono maltrattati , travisati .

L’ultimo caso , che mi lascia stupefatto perché viene da Max Salini , nasce dal Punto di domenica scorsa , dove ZS è più sconnesso del solito . ZS fa le pulci a Oreste : la tua lettera ai cittadini è autoreferenziale (termine in voga oggi che io non sopporto , ma si vede che ha cominciato uno importante e gli originali lo copiano) . ZS dimentica regolarmente di far sapere dove ha ottenuto l’unzione che lo autorizza a far le pulci a tutti , perché a noi non risulta altro che Piva , cui nessuno rimprovererà mai di farsi tormentare dal Pensiero . Stavolta Zs ce l’ha col mondo ma da lasciar l’impressione d’aver scritto dopo la visita a cinque ristoranti al dì per la sua rubrica . Neanche Salini deve autopromuoversi , perché al suo posto l’abbiamo messo noi , non Piva . E poi vuol spendere troppo per una nuova sede faraonica . Ora , può anche darsi che ZS non lo capisca davvero , e con lui qualche facsimile d’intellettuale da cortile , ma rimettere a nuovo le due aree dei Monasteri e via Mantova vuol dire centinaia di milioni e poi trovare l’impiego degli immobili restaurati , per cui l’evidente soluzione è vendere , bene , ai privati e fare in proprio quel che si può , come la nuova sede della Provincia .

Era il caso di rispondere a ZS ? Il suo Punto lo leggono gli intimi , ma la rubrica delle lettere assieme ai necrologi è la più seguita e ZS , almeno qui ci arriva , ha la furbizia di pubblicare la nota di Salini martedì nel quadretto in evidenza e , come logica , con l’ultima parola , la sua .

Cremona 29 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

giu 28 2010

modi autoschediastici 28 06 2010

Published by under Giudici,Striscia La Provincia

 

MODI AUTOSCHEDIASTICI CON INSISTITI PSITTACISMI

Alla Provincia ogni tanto perdono la testa ? Abituati a descrivere sotto dettatura (con foto) ogni starnuto di Nuzzo , faccia il giudice a Brescia o il sindaco a Castelvolturno , a non accorgersi di Beluzzi che tra un’udienza e l’altra vorrebbe fare il sindaco a Cremona e , post trombaturam , si sfoga scrivendo ai giornali e a Veltroni , a lisciare o dimenticare cosa faccia o non faccia qualsiasi personaggio di rispetto …. venerdì improvvisamente a firma di Francesca Morandi , quella che si limita a schernire chi non può ribattere , gran titolo a effetto : due toghe disertano , con spiegazione in corpo : senza però aver decurtazioni dallo stipendio . Le toghe non sono avvocati pivellini difensori di vu cumprà , ma due magistrati .

Preioni , che è giudice di lunga esperienza e saprà chi è la Morandi , se ne sbatte . La collega Chiari , alle prime armi , crede di dover rispondere e lo fa occupando quasi una pagina . Il presidente Grillo , evidentemente pressato dai colleghi , scrive la sua , che essendo indirizzata a un giornale è breve e chiara .

Cos’è successo ? Lo sostengo da un pezzo , presi uno per uno i nostri giudici sono ben meglio delle figure che li rappresentano , a partire dall’ANM per finire al CSM . Alle quali non vanno le ultime decisioni del governo sulla loro attività . E invece di rispondere da pari a pari come sulla carta sono , anche se in tutto il mondo l’esecutivo sovrasta gli altri poteri , consigliano ai colleghi mezzucci da triplice sindacale : lo sciopero bianco . Che consiste nel presentarsi a Palazzo ma lavorare secondo tutti , proprio tutti , i crismi della legge . Si diceva in diritto romano : summum ius , summa iniuria , cioè l’applicazione rigida delle norme è la più grave ingiustizia . Come risulta chiaramente sia dalla risposta pacata di Grillo che da quella seccata della Chiari che arriva a tacciare di pappagallo chi non la pensa come lei . Che spiegano : il 130 cpc prevede che nell’udienza (civile) il verbale sia redatto dal cancelliere . Ma se in sua assenza lo scrive un avvocato o il giudice stesso gli atti non sono nulli . Pur restando l’obbligo del cancelliere . La brillante trovata dell’ANM ? Colleghi , fate la richiesta formale al dirigente la Cancelleria di avere un impiegato in udienza , senza insistere troppo , quello ovvio risponde di non averne abbastanza e voi , come la legge permette (non obbliga) rinviate l’udienza .

Questo avrebbe dovuto scrivere la Morandi , con la supervisione di Zanolli Superstar (ZS) , facendo notare due cose essenziali . a) il danneggiato non è certamente il governo né tanto meno il giudice , ma il povero cittadino che di norma aspetta anni , oggi di più . b) finita la settimana di agitazione politica , perché di questo si tratta , le udienze si terranno come si sono sempre tenute , cioè senza cancelliere .

Perché un conto è la legittima critica che faccio io , come tante altre , basta leggere il mio blog alla categoria “giudici” , un conto è la diffamazione : i giudici Chiari e Preioni , nel modo descritto , ma a lavorare ci sono andati .

Però cari lettori non sono perfetto . Ho una gran curiosità di sapere cos’è successo tra quelle figure da livrea della Provincia . In sessant’anni e passa che vivo non li ho mai letti criticare un potente nel pieno delle sue forze . Salvo i nemici della Libera .

Cremona 28 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

giu 27 2010

zanolli superstar 27 06 2010

Published by under Striscia La Provincia

 

ZANOLLI SUPERSTAR

Quando , per dovere , leggi il Punto di Zanolli , ti dici : ha toccato il massimo . E invece la domenica dopo si supera . Nessuno sostenga (ha la sua importanza ma non è decisiva) che il giornale è di provincia , di proprietà degli stallatici , i conti difficili etc etc , anche con tutti questi limiti , verissimi , è possibile un giornale di qualità . Se si hanno i numeri .

Il titolo di oggi “Un progetto politico nuovo passa per Perri . E se lascia ?” sarebbe sufficiente , perché in coda al saggio Z.S. annota : tra quattro anni passerà il testimone . Quattro anni non bastano ? Dipende dal programma , che se è quello ricordato poco prima sempre da Z.S. , rilanciare città e provincia e , perché no , nella sua qualità di sindaco di Cremona anche la Regione , inutile nasconderlo , problemi ci sarebbero . Figuriamoci poi se Oreste mirasse anche allo Stato .

Capisco la vita difficile di Z.S. , ha ordini precisi , sprofondare Salini , risorgere Torchio , santificare Oreste , selezionare i suoi assessori : diamine che pretese , avesse almeno alle spalle come ai tempi di Pirondini un bravo direttore a indirizzarlo , ma così , tutto solo ….non che difetti l’impegno , sa “che la giunta si gioca il consenso sui posti auto che mancano e sui marciapiedi dissestati .” E offre candido il suo parere , “il Comune latita sull’ordinaria amministrazione , che sarebbe : parcheggi insufficienti , la sistemazione di via Dante e viale Trento Trieste , l’isola pedonale , corso Mazzini , l’arredo urbano , la stazione ferroviaria da rifare , un piano dei trasporti urbani da attuare , le periferie da riqualificare .”

Mi ricorda una vecchia barzelletta , due mariti con mogli padrone . Appena restano soli : mia moglie decide le quisquilie , io le cose importanti . Cioé ? Lei dove andiamo in vacanza , le scuole dei figli , la scelta del lavoro . E tu ? Beh , se dobbiamo permettere l’atomica all’Iran , se la Turchia può entrare nell’Unione Europea .

Forse sto maltrattando Z.S. : ha riconosciuto a Oreste la pensilina , ha dimenticato solo piazza Marconi e via Goito .

Cremona 27 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

giu 26 2010

gli orfani del potere 26 06 2010

Published by under Politica cremonese

 

GLI ORFANI DEL POTERE : FATECI CAPIRE !!

Non diamogli tutti i torti , anche Carminati lo confessa alla Provincia : dobbiamo ulteriormente perfezionare la nostra comunicazione . Ma , quello che la sua posizione obbliga a sottintendere , anche il cosiddetto ascoltatore si dia da fare . Come dice il proverbio , non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire . Perfeziono , non c’è peggior testone di chi non vuol capire .

Un classico anche nella scelta delle parole è la compagna Ruggeri Maura sul Cambonino : fateci capire ! Datti da fare , figliola , Jane la Magnifica t’ha messo pure i disegni . Il bulldozer rosso insiste , tutti sanno che il cag del etc etc , era il etc etc , sì tesoro , quando uno non vuol darsi la pena di dimostrare sentenzia : tutti sanno .

Perché questa premessa ? Il compagno Virgilio Andrea , stavolta in Consiglio provinciale , si avvinghia per la centesima edizione a Tamoil , che Perri e Salini non riescono a concludere in due mesi . Ecco l’uomo : su questa vicenda oggi è necessario tenere alto il livello di controllo sia per quanto riguarda il futuro dell’azienda sia per la bonifica dei terreni . E poi , da compagno comunista fatto e finito , la conclusione : sempre in coerenza con la necessità di informare la cittadinanza chiediamo infine la convocazione della Commissione ambiente etc etc .

Ora , il simpatico Carminati ha ragione da vendere sul perfezionamento della comunicazione , ma qui siamo ancora al sillabario , aste e tabelline , non ai passi sofisticati . Bisogna ripetere sempre , non ai compagni , ai cittadini che altrimenti finiscono col dimenticare , l’editto Francesco Bordi in una storica seduta del Consiglio comunale : SU TAMOIL VOI AVETE SOLO IL DIRITTO DI TACERE , L’AZIENDA SI AUTODENUNCIO’ NEL 2001 E VOI NASCONDESTE TUTTO FINO AL 2007 .

I compagni giocano su ogni argomento col volume di fuoco che spesso batte la verità . In tema di inquinamento , tanto per dirne una , Chernobyl è una regione posta tra l’Alsazia e la Lorena . E giustamente qualche mese fa divenne una loro divisione d’assalto .

Quando rompono i coglioni sui loro cag , se non rispondiamo dieci volte tanto alla fine la destra ha torto . Ripetiamo, ancora non a loro , ai cittadini distratti , guarda caso i loro cag erano gestiti da un solo soggetto che dava un solo insegnamento . Immaginate quale .

Quando parlano di soldi che mancano , ribattiamo dieci volte quanti giornali al dì i loro assessori compravano coi nostri soldi .

Quando parlano della stazione , ribattiamo dieci volte che hanno murato il passaggio per impedire la sosta breve in caso di pioggia , di invalidi , di vecchi , che il loro aumento a 600 posti/parcheggio ma a 300 metri avrebbe solo irriso il problema .

Sintesi , serva di monito anche a loro , se aprono bocca per una vera discussione , benvenuti , a ogni Tamoil , dieci Tamoil sul grugno .

Cremona 26 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

giu 25 2010

quando si incontrano dei campioni 25 06 2010

Published by under Pubblica Amm.ne

 

QUANDO SI INCONTRANO DEI CAMPIONI

Sono malato di cuore , non grave , ma devo curarmi . Ho il tesserino rosa per l’esenzione , parte validità illimitata , parte da rinnovare ogni due anni , che mi scadono in questi giorni . Mentre stavo cercando il cardiologo per la visita leggete la lettera che l’Asl mi ha spedito :

Nel quadro di una progressiva sburocratizzazione autorizzata dalla Regione Lombardia , Le inviamo la nuova tessera di Esenzione Ticket che sostituisce quella ancora in Suo possesso in scadenza nelle prossime settimane .

Il Suo Medico Curante ci ha infatti confermato il diritto al mantenimento dello stato di esenzione rilasciato nei Suoi confronti a suo tempo dai nostri Uffici .

La tessera scaduta potrà essere distrutta direttamente da Lei .

In questo modo l’Asl eviterà ulteriori accertamenti che Le potrebbero comportare disagi e impiego notevole di tempo , pur mantenendo la garanzia di continuità del beneficio di cui gode .

Cordiali saluti .”

Se non l’avessi davanti agli occhi mentre scrivo farei fatica a crederci . Han chiesto loro per me al mio medico e mi tolgono pure il pensiero della vecchia tessera .

Pratici e cortesi .

Cremona 25 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

giu 25 2010

destra cremonese al confronto 25 06 2010

Published by under Politica cremonese

 

DESTRA CREMONESE AL CONFRONTO

Oreste manda ai cittadini una lettera per spiegare il primo anno ; un sostenitore , Alessandro Volta , leader degli esercenti , risponde e corregge . Secondo Volta un amministratore pubblico non deve autopromuoversi , deve aspettare i cittadini . Ma inciampa subito nel difetto che rimprovera : tutte le richieste avanzate da noi fino ad oggi sono rimaste inascoltate . Rimprovero che è un esplicito , tutte le nostre richieste sono esatte e il Comune deve esaudirle . Con una nota pesantissima a proposito della festa del Torrone : le casette devono avere le finestre non solo verso il centro ma anche verso i negozi , decisione da prendere , evidentemente , tra lui e il Comune senza ascoltare i gestori delle casette . Insomma , i politici vanno corretti se vogliono comandare , che è poi quanto prevede la legge , ma voglio comandare anch’io perché , senza essere passato sotto il giogo del voto , sono potente .

Dove Alessandro Volta ha straragioni millanta da vendere è sul festival di CL , sempre in piazza Stradivari . Oreste non deve attaccarsi a una richiesta partita troppo tardi : sono anni che CL , anche con Corada , festeggia nella piazza più ampia e centrale di Cremona . Con quale diritto ? Cos’ha più di tutte le altre formazioni socio culturali politiche ? Perché la Lega deve andare al Cascinetto e il Pd alla Fiera ?

Non c’è alcun bisogno di richieste formalizzate più o meno esattamente , Cl deve avere quanto concesso alle altre formazioni . E se rivendica un aspetto religioso che alle altre manca , vada in chiesa , all’oratorio , a palazzo vescovile , ma quando fa politica , sono certo , va trattata da partito politico .

Mi va benissimo che le tante anime della destra dibattano in pubblico opinioni che come tali non possono essere sempre identiche ; non pretendano che le proprie siano le uniche esatte .

E’ un’usanza da comunisti che va religiosamente concessa solo a loro .

Cremona 25 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

giu 24 2010

turismo culturale e ztl 24 06 2010

Published by under Politica cremonese

 

TURISMO CULTURALE E ZTL

De Bona fa sapere : abbiamo deciso di lavorare con Parma , città di musica , ma anche d’arte e perché no , gastronomia . Per giunta vicino a noi . Potremmo arrivare a uno scambio continuo di turisti . Due chiacchiere informali con l’assessore di Parma , Paolo Zoni , giovedì alle 12 , Spazio Comune , invitati 50 giornalisti , avviso al pubblico . Cremona non è sempre la bella addormentata . Infatti ci ritroviamo in otto , si vede che cultura e turismo non sono adatti a Cremona , se non nelle chiacchiere tipo : le Istituzioni non fanno niente . I due assessori si somigliano , pochi minuti per spiegare i motivi e i progetti . Domande ? Per me hanno detto tutto , Felice Staboli , della Provincia , alza la mano : assessore , lei che viene da Parma cosa pensa della nostra Ztl , dei parcheggi , del centro in genere ? Che culo a Cremona , fa Zoni , ci ho messo un attimo a giungere in centro . Noi a Parma siamo indietro di qualche anno .

Potrei finire il pezzo qui e lasciar trarre le conclusioni ai lettori ma mi sono veramente seccato e voglio sfogarmi . Fosse il solito Zanolli a sparare le solite cartucce dal Punto , bene , quando arrivano ordini grossi , considerato lo stipendio , è comprensibile parta lancia in resta , dagli all’assessore odiato dai commercianti che sono come gli agricoltori , brave persone , ma quando scelgono i loro rappresentanti cercano quelle meno brave . Ma qui siamo al linciaggio continuo , fare il furbo su Ztl con l’assessore di competenza , l’ingegner Francesco Zanibelli , c’è da prendersi sverniciate a raffica , dato che l’uomo è gentile sì ma parecchio reattivo , poi , per la completezza dell’informazione , come ripetono in gergo questi campioni della libertà del sapere quando combattono la battaglia del grano (il loro) , la domanda a Zoni va posta per Parma , dove vive , non per Cremona , dove permane un quarto d’ora l’anno .

Questi informatori della democrazia hanno un fiuto speciale : individuare gli isolati e colpirli . Tre mesi fa davano certa la sostituzione di Zanardi . La De Bona , con deleghe come turismo cultura e commercio da stroncare un elefante , è pure una che se si deve dire in venti parole ne usa quindici , di conseguenza è arrogante e non ascolta nessuno . Non come quella che abbandonò il Consiglio in gran dispitto per non essere stata nominata alla Cultura . Certo , se i cremonesi fan spesa fuori lei dice ai commercianti : abbellite i vostri negozi . Una persona colta avrebbe cominciato imbastendo una roba del genere : un dato è certo , i cremonesi , pur nell’abbondanza e nella varietà dell’offerta dei negozianti cittadini , che sono di elevata professionalità e di continuo aggiornamento sulle più moderne tecniche di approccio al cliente , preferiscono , non riflettendo a sufficienza , perdere molto tempo e soldi , dato che l’uso dell’auto non va misurato solo a benzina ma a costo/km , per cercare a volte improbabili occasioni di risparmio o di soddisfazione . Indubbiamente manca la cultura dell’acquisto , dovrebbero intervenire la politica e la P.A. per le parti di loro competenza , anche per aiutare il cittadino a scovare quelle buone occasioni che si possono trovare dietro l’uscio di casa . E qualcosa dovrebbero fare anche le associazioni di categoria .

Negozi del centro sempre vuoti , ma applausi da tirar giù i muri .

Cremona 24 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

giu 23 2010

corradi come messi 23 06 2010

Published by under Politica cremonese

 

CORRADI COME MESSI : UN SUO TOCCO VALE IL BIGLIETTO

Non è colpa dei nostri consiglieri comunali , intendo presi singolarmente , la scena l’hanno ereditata e obbedienti la recitano , siano destra come sinistra . Certo , sempre per le regole del gioco all’opposizione si ha maggior spazio per far ridere , ma l’avranno fatto anche i nostri per vent’anni . La struttura della scena è , sappiamo bene quale sarà il voto , sappiamo bene cosa dirà ciascuno di noi quando prende parola , parliamo lo stesso . C’è chi , maggiormente dotato di humour , inizia col “sarò breve” prima di stecchire l’uditorio per un quarto d’ora . Che , vi assicuro , non avendo niente da dire , è lunghissimo .

Ieri sera Argentina – Grecia , a dieci minuti dalla fine Messi salta quattro difensori e porge a Palermo una palla con su scritto : basta spingere . Fatto . Maradona , argentini , pubblico , si esaltano e il nostro telecronista compie il rito : la giocata di Messi vale da sola il biglietto .

Oggi in Consiglio il compagno Corradi interpella l’assessore , Jane la malefica , oltraggiata con moti spontanei perfino dai ragazzini di scuola .Vuole saper come s’é permessa di interrompere i loro cag . E parla , parla , parla .

Come spiegavo sopra , dopo di lui altri consiglieri sentono il dovere di continuare . Tra lo stupore generale il compagno Corradi si alza di nuovo , ed ecco la giocata messianica : dalle loro parole mi accorgo che i consiglieri intervengono senza avermi ascoltato !

Il Presidente del Consiglio Alessio Zanardi impallidisce . Bella gatta da pelare , potrebbe scapparci l’oltraggio a Consigliere nell’esercizio delle proprie funzioni .

Per fortuna i colleghi vanno avanti senza ascoltare Corradi per la seconda volta , costituendo una specie di servitù di passaggio , e la seduta continua nei soliti binari .

Cremona 23 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Next »