Archive for maggio, 2010

mag 24 2010

l’insostenibile leggerezza 24 05 2010

 

L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEI NEODEMOCRATICI

Anticipazioni di B nel prossimo libro di Vespa : operato di cancro , non sono nemmeno sicuro che quell’operazione fosse necessaria . Sulla base dell’esperienza mi permetto di suggerire a tutti di farsi visitare da tre specialisti diversi prima di rassegnarsi a un intervento chirurgico .

Nulla di nuovo , un amico di famiglia cinquant’anni fa ci consigliava : se il chirurgo dice operazione , sentitene altri quattro , se tutti consigliano la medesima operazione , va bene , rassegnatevi . Come tutte le scienze anche quella medica è sperimentale e quando si tratta di farsi aprire è bene andare coi piedi di piombo . Questo le persone medie . I compagni , che ne sanno tre o quattro più del diavolo , non perdono l’occasione di bastonare B , ed ecco la mitragliata della compagna Miotto Margherita , deputata e membro della commissione affari sociali della Camera : sono parole incredibili che dimostrano una grande sfiducia nei medici italiani e sembrano voler indurre a un vero e proprio consumismo sanitario , meglio al San Raffaele dell’amico Don Verzè . I chirurghi italiani sono stati denigrati senza motivo da un presidente del consiglio che , evidentemente , non sa che la sanità italiana è ai vertici mondiali nelle indagini dell’Oms .

S’ode a destra uno squillo di tromba , a sinistra risponde uno squillo , chi non ha nelle orecchie il bistudiato Manzoni ? Che anticipa di mezzo secolo le mosse dei compagni , qualunque nome abbiano addosso per l’occasione . Quando s’incontrano alzano la gambina , pisciano contro il muro , si fiutano e trovano l’accordo con la formula magica : cioè cazzo compagni , a cui si risponde , cazzo cioè compagni , e in un quarto d’ora di monologhi organizzano il mondo . Il prossimo attacco a B , accetto scommesse , perché non è nato donna ? come può , nella sua condizione di maschio , capire l’altra metà del cielo ?

Tornando in provincia la compagna ingegnera Manfredini Alessia , membro anch’essa , ma stavolta con delega ad ecologia , mobilità , comunicazione , chiederà al sindaco se l’autostrada Cremona-Mantova sarà pronta per il 2015 o il 2032 . Io sono un leguleio , non un ingegnere , dubito che un’autostrada del genere si possa fare in cinque anni . Facile comunque per i compagni mettere in difficoltà Oreste , che ci pensa già da solo . Ben consigliato dall’allievo di Andreotti , che prima di far uscire una parola meditava la notte intera , spara su Zaffanella una certezza : non rappresenta la Lega e dovrà fare i conti con la sua coscienza . Perché la pensa diverso da lui e in sintonia con i colleghi dell’amministrazione provinciale . Dove , essendo meno ciucci dello sperato (dai compagni) , spiega a nome dei colleghi l’assessore Filippo Bongiovanni , giovane e gagliardo : la Provincia non è la borsa di San Vincenzo dei cattocompagni , per cui smetteremo di regalar soldi , pubblici , non nostri , a tutti quegli enti che sotto i nomi più fantasiosi altro non sono che l’armata Brancaleone della sinistra .

Cremona 24 05 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

mag 24 2010

il ritorno di nuzzo 24 05 2010

Published by under Giudici,Politica cremonese

 

IL RITORNO DI NUZZO

Cacciato da sindaco di Castelvolturno per l’ostilità di Bertolaso e Maroni , Nuzzo torna a tempo pieno tra noi , anche se , a leggere su google alcune note di suoi amministrati che lamentavano di goderne troppo poco la presenza in Campania , non ci ha mai perso d’occhio .

Quando c’è , bisogna riconoscere il merito : il nostro eroe è riuscito a fare contemporaneamente , coi dovuti compensi e il sostegno delle Istituzioni , il giudice da una parte e il sindaco dall’altra , a 700 km .

Ripreso possesso di Cremona , allarga le sue esternazioni , non più limitate alla Provincia e Telecolor , ma , come un imperatore romano , a maggiori spazi , per oggi Cronaca . Il 20 illustra sui due giornali il suo ricorso contro la sentenza della Lapalorcia , colpevole di aver mal interpretato la Costituzione assolvendo il Sikh che andava in giro col pugnale , sé dicente simbolo religioso . Carta alla mano , l’ex sindaco , applaudito da una vasta maggioranza rumorosa che ce l’ha con gli immigrati , dimostra che quando la religione è pericolo uno se la deve praticare a casa sua . Cito un brano , tipico del suo armonioso linguaggio : sicché l’ostensione dell’oggetto in quel contesto spaziale , lungi dall’avere una plausibilità accettata ragionevolmente dalla comunità , contrastava con le norme dell’ordinamento italiano , che vieta il porto di tale strumento fuori dalla propria abitazione , quando difetti un motivo apprezzabile . Il sentire religioso aveva una proiezione esterna (porto del coltello) , che gli altri consociati non avvertivano come manifestazione simbolica di un credo spirituale etc etc .

Si sente , netta , al di là delle aride formule giuridiche , la voglia più che a disporre , di ammaestrare , e rendere sempre più vasto l’uditorio . E’ per questo che i giornali e le televisioni cremonesi fanno gara a pubblicarlo , foto comprese in ogni posa . Peccato che i suoi colleghi , anche bravi , si limitino a fare sentenze .

E’ facile pronosticare che dopo Stradivari , i Campi , Bissolati e Farinacci , la Storia ricorderà un altro grande cremonese .

Cremona 24 05 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

mag 23 2010

zanolli il moralista 23 05 2010

Published by under Striscia La Provincia

 

ZANOLLI IL MORALISTA

Mi dicono che sono cattivo quando artiglio un notabile e lo spenno nero su bianco : ma vi assicuro non è così , a volte provo un sentimento di pena , profondo , se devo elencare le qualità di un , tutto sommato , mio simile , simile come appartenente al genere umano intendo . E quando mi capita sotto gli occhi uno scritto di Zanolli Vittoriano , fattore di Piva messo a condurre la Provincia , immancabilmente , con le lacrime agli occhi , mi chiedo : chi glielo fa fare di mettersi a scrivere , con tutti i giornalisti che ha sotto , alcuni bravi . Non potrebbe limitarsi a firmare ? Ma commentiamo l’ultima .

In settimana sguinzaglia i suoi segugi a cercare gli stipendi di quelli che lui , con molta fantasia , chiama “La Casta” , cioè i politici cittadini . Lo dico subito , se prende quei soldi , la casta , meno male che ho fatto il funzionario all’Inps . Per Vittoriano invece sono troppi , anche se , tolti sindaci e assessori di cui conosciamo il lavoro e bisogna aver del coraggio a invidiarli , per i presidenti delle società e degli enti , se non spiega cosa fanno , è dura sostenere siano eccessivi , tanto più che solo in tre , di poco , superano i 50 000 euro lordi l’anno . A Max Salini , non è nelle grazie dei capi degli stallatici , non è permesso far notare che nel privato guadagnava molto di più .

E il nostro , contento d’essersi fatto preparare il cicci per il “Punto” domenicale , parte lancia in resta già dal titolo : la casta nostrana deve tirare la cinghia . Il primo sculacciato , naturalmente , è ancora Max Salini , il cui maggior difetto è aver legnato Torchio . Senza neanche esser capace di vedere , e non ditemi che sono cattivo a chiamarlo fattore degli stallatici , la ben diversa qualità professionale . Ma Salini , in un mondo di idealisti , pensa solo al proprio tornaconto , come B le sue televisioni . Elogiato come d’obbligo Perri , Zanolli comincia a pensare in grande e rampogna ministri ed economisti che ci hanno illusi sulla gravità della crisi . Spazzolati Calderoli e Brunetta , per non finire come la Grecia , si cominci dall’Aler : diminuendo i compensi dei sette consiglieri , conti alla mano , si possono ristrutturare le case che sono in condizioni pietose .

Alla fine della sua crociata contro i super stipendi dei politici , Zanolli , sostenitore del libero mercato , libero anche nel senso che ogni merce deve avere un prezzo esatto , mi fa nascere brutti pensieri . Perché ho l’obbligo di pagare la Provincia 1,2 euro come il Corriere che vale cento volte di più ? Perché lo Stato (cioè noi) deve regalare sussidi d’ogni tipo a giornalacci che da soli non starebbero in piedi ? Perché la legge non prevede che prima dei sussidi i giornalisti debbano ridursi gli stipendi secondo le loro capacità che in molti casi non superano quelle di un fattorino ?

Ah scusatemi , giornalisti alla Zanolli , voi lavorate per spirito di servizio , non come i politici per il proprio tornaconto .

Cremona 23 05 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

mag 23 2010

falcone 23 05 2010

 

FALCONE

Commemorazione di un Grandissimo italiano , che esce dalle abituali categorie , magistrato , politico , sportivo , intellettuale : era grandissimo e basta .

Un suo si fa per dire successore , il procuratore nazionale antimafia , tale Pietro Grasso : non solo la mafia aveva interesse a eliminare Giovanni Falcone , era inviso anche a tanti centri di interesse .

Riportato dal Corriere , ma on line gli attribuiscono parole identiche Repubblica , Giornale , Stampa , Unità , Ansa , Sole 24ore .

Se B dice una cosa fuori posto tutti addosso .

Altre volte i fantocci di gomma fan finta di non aver sentito .

Cremona 23 05 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

mag 22 2010

il gentiluomo corada 22 05 2010

Published by under Politica cremonese

 

IL GENTILUOMO CORADA

Confesso che mi è diventato ancor più simpatico al tempo della persecuzione di Pizzetti , che voleva sbatterlo in soffitta per giocarsi Beluzzi candidato vincente . Di otto anni più vecchio di lui , è stato svenduto dal lider maximo come rappresentante il vecchio . Ha sopportato con molta dignità lo sgarbo : ha solo chiesto , prima di essere escluso , il parere degli iscritti , e gli è stato negato perché sapevano gli sarebbe stato ampiamente favorevole . Ma da lì al voto non ha fatto in tempo a recuperare psicologicamente , in condizioni normali non avrebbe permesso gli ultimi sconquassi di Soregaroli , avrebbe chiesto scusa ai cittadini delle parole della Zanotti . E ciononostante ha perso di un soffio . Tutto senza recriminazioni , come gli schiaffi successivi , dalla presa in giro delle primarie per le regionali al dispettuccio di togliergli il blog su welfarecremona , il sito che la giunta attuale continua a mantenere coi contributi pubblici .

Confesso ancora : quando nel 2004 la destra candidò Jacini , io che comunque li si conti sono tra i “destri” più destri della città , andai in crisi . Votare un mediocre solo perché della mia parte , quando l’altra mi offre un uomo di valore ?

Con il trattamento ricevuto dai suoi uno si sarebbe dimesso dal consiglio comunale , lui accetta anche questo , con la solita compostezza .

Gli auguro di tutto cuore di trovare un ambiente più corretto nella scuola e divertirsi tra i libri , molto meglio di tanti uomini , almeno fino all’età di un Coppetti .

Cremona 22 05 2010 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

mag 21 2010

intercettazioni 21 05 2010

Published by under Politica nazionale

 

INTERCETTAZIONI

Vogliamo metterci d’accordo di cosa parliamo quando l’argomento è : intercettazioni ?

Spero non si voglia contestare l’utilità dei mezzi d’indagine , che seguono di pari passo l’evoluzione della scienza . Corretti a volte dalla morale del tempo . Perché , scusatemi la battutaccia , la tortura del passato o , come si usa spesso oggi , la carcerazione preventiva fino a confessione completa , maledetti che siano , sono efficacissimi . Qualche tratto di corda o esser dimenticati a tempo incalcolabile con qualche ghiribizzo giuridico in fondo a una cella , fa parlare il più duro dei duri . Anche quello che credeva di non sapere . Il tratto di corda , si sa , è vietato perché incivile . La carcerazione di qualsiasi tipo ha devoti sostenitori alla Di Pietro e continuerà molto tempo .

Domanda rivolta ai fanatici dell’intercettazione , possibilmente applicata agli altri : oggi una “cimice” può avere la grandezza di un bottone di camicia o pigiama , applicarla alla totalità dei cittadini è facile . Ciascuno viene responsabilizzato sapendo che tutto ciò che dice o fa può essere usato contro di lui . Certo , poi servono controlli incrociati perché la cimice va messa anche ai controllori . Certo , servono un po’ di tempo e qualche migliaio di addetti perché poi le registrazioni devono essere lette e decifrate , ma è l’ultimo dei problemi , in un momentaccio come questo di crisi del lavoro : c’è posto per tutti , anche per gli immigrati , se dimostrano di saper leggere le nostre parole e i nostri gesti . Purtroppo toglieremmo il pane di bocca ai Fabrizio Corona perché la loro merce sarebbe svilita dall’abbondanza , come l’aria e per un po’ , anche l’acqua . Chi venisse trovato senza la cimice , con il plauso dei Di Pietro , carcere immediato : la distrazione non è ammessa .

Esagero ?

Cremona 21 05 2010 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

mag 20 2010

alessandro zagni 20 05 2010

Published by under Giudici,Politica cremonese

 

ALESSANDRO ZAGNI E LA FESTA DEI VIGILI

Giovane commovente che ricorda i personaggi delle antiche storie di ogni generazione , sale sul palco a ricordare i meriti dei vigili che governa per scelta dei cittadini e , vuoi per l’emozione , vuoi per la novità e l’impreparazione materiale (non è riuscito a mangiare un boccone) , quasi sviene e deve essere accompagnato all’interno del palazzo a riprendere forze . Dopo pochi minuti , pallido , ritorna e distribuisce ai vigili i ringraziamenti . Si ripete con Alessandro un rito . È difficile rendersi conto al momento d’esser testimoni di un fatto epocale . In questo caso il passaggio dalla figura del vigile rompicoglioni che controlla i minuti della sosta (meno male , altrimenti tutti parcheggeremmo in piazza del Duomo) , prediletto dalla vecchia giunta , a quella dell’amico che mira all’interesse comune . Il vigile che rischia come minimo insulti perché controlla i biglietti sull’autobus . Che è pronto a correre perché abbiamo il suo cellulare . In parole povere , il passaggio dalla figura di esattore di multe per politici avidi a quella di protettore della tranquillità dei cittadini perbene . Come i carabinieri , offesi da mille barzellette sconce ma pronti a scattare alla prima telefonata .

E Alessandro Zagni non è frutto del caso , è il naturale risultato di un partito che in mezzo a tante difficoltà pratiche , anche ridicole , come le lotte per espellersi a vicenda (alla fine resta solo il carceriere) vive , pulsa la vita , è vicino ai cittadini e in questo momento non per caso è diffamatissimo dai compagni , che capiscono che andrà avanti anche dopo Bossi . In Comune , tre assessori uno meglio dell’altro , in Provincia , meno visibili per il diverso lavoro ma le stesse capacità . Noi del Pdl a Cremona abbiamo tutto da imparare , non siamo neanche capaci di litigare fra di noi perché non esistiamo , come partito . Ci siamo eletti classe dirigente senza ascoltare nessuno e dobbiamo tremare al momento in cui B toglierà il disturbo .

In un pomeriggio tanto significativo poteva mancare la stecca ? C’è gente , quindi la possibilità di farsi notare ed ecco il solito Nuzzo infilarsi nel cortile Federico mentre i vigili vengono chiamati al palco , precipitarsi sulle vittime del momento e concionare la sua presenza infischiandosene del fastidio a chi voleva seguire le premiazioni .

Ma i tanti rappresentanti dei magistrati , d’ogni tipo , a cominciare dal Presidente della Repubblica , che in ogni minuto ammaestrano noi del popolo sull’importanza , il valore , la garanzia etc etc della loro funzione , non sono capaci , una volta per tutte , di dire al loro multiforme collega , sindaco a Castelvolturno mentre faceva il procuratore a Brescia , di tenere un comportamento discreto ? Possibile , si tratti di un 25 aprile , di una lettera al giornale , di una gara sportiva , insomma , di un qualsiasi evento che abbia spettatori , che si debba subire la presenza , a dir poco esuberante , di questo signore ?

Cremona 20 05 2010 www.flaminiocozzaglio.info

4 responses so far

mag 20 2010

tagli 20 05 2010

Published by under Politica nazionale

 

TAGLI

Il governo vuol dare l’esempio : riduzioni , anche se nei fatti simboliche , ai compensi di politici e manager pubblici .

Ma l’arte pubblica ? Chiaro , non è possibile d’ogni erba un fascio , poi il mondo , l’espressione , l’immagine , quel che vogliamo , mica sono eguali per tutti . Quindi naturale che la compagna Fracci insulti il sindaco Alemanno , che cercherà di rimediare dopo le offese che lei nega d’aver fatto . Per Santoro la magistratura s’è già espressa in due gradi , e lui incazzato perché la Rai è andata in Cassazione : il compagno televisivo deve essere mantenuto in Rai nella qualità di dipendente , ma da uomo di valore ha diritto di scegliere il programma che/come preferisce .

Notizia di oggi , anche il diritto a cambiare rapporto : liquidazione milionaria senza tagli , sennò il compagno corre dal giudice , ristesura degli stessi programmi ma da imprenditore con l’obbligo per la Rai di comprarglieli , proprio come si usa da sempre nel libero mercato , quello finalmente accettato dopo un secolo dai neodemocratici .

Che fatica essere più eguali degli altri !

Cremona 20 05 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

mag 19 2010

dagli a berlusconi 19 05 2010

Published by under Berlusconi,Politica nazionale

 

DAGLI A BERLUSCONI

Ho sfogliato i maggiori quotidiani on line , solo uno riporta la grande notizia , appena sotto il titolo . Arricchita dal video .

Il premier cade su Google : diventa Gogol”

e spiega come in conferenza B illustrando i vantaggi dati da internet , arrivato alla parola magica , anziché pronunciarla come quasi tutti noi “gugol” abbia fatto uscire un suono “gogol”.

Dio mio , dopo le signorine , Ciancimino e Spatuzza , il monopolio televisivo , i bilanci e i giudici truccati , sbaglia pure i capelli e le vocali .

L’autore dello scoop . Repubblica ? no , il Manifesto ? no , Santorvaglio ? no , l’Unità , uffa , nemmeno .

Nientepopodimeno che il Corriere della Sera , diretto da Ferruccio de Bortoli , quello del : schierarsi è un errore , io non lo farò mai .

Che dirgli ? sì caro , certo caro , hai ragione caro .

Cremona 19 05 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

mag 19 2010

il compagno gagliardi 19 05 2010

Published by under Politica cremonese

 

IL COMPAGNO GAGLIARDI

Il consigliere Gagliardi esprime la posizione del gruppo PD/trombati 2009 circa la revisione dell’aspetto organizzativo degli Uffici comunali :

la revisione dell’assetto organizzativo della macchina comunale , sganciata da un preciso disegno gestionale discusso in Consiglio comunale , si configura come operazione discrezionale ed arbitraria ……solo attraverso un forte aggancio all’attività programmatoria la revisione dell’assetto organizzativo del personale è compatibile con una corretta gestione , ma occorrono trasparenza e chiarezza su un disegno che parte dagli obbiettivi di governo dell’Amministrazione a cui tutti i dipendenti sono tenuti sotto la responsabilità dei dirigenti e , rispetto al quale , sono ininfluenti le idee politiche dei dipendenti , con buona pace dell’assessore Demicheli .

Io mi auguro , se non Demicheli , un Bordi , chi vuole , ma uno che dica , pane al pane , vino al vino , un paio di cosette al compagno Gagliardi (e a tutti i suoi compari) :

vista la sua esperienza di segretario generale della Provincia durata una vita , una vita e mezza , ci esponga , ma solo per farci imparare , i criteri di assunzione e gestione del personale da lei applicati , a cominciare dalla sua nomina . Non ciarle generali , compagno Gagliardi , ma nome per nome , incarico per incarico , tipo di concorso , titoli , punteggi , tutti i dettagli che possano consentire a chiunque di capire non solo il suo percorso professionale , ma l’ambiente magistrale da cui proviene la sua carriera .

Cremona 19 05 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

« Prev - Next »