mar 30 2010

gli scolaretti della cassazione 30 03 2010

Published by at 4:54 pm under Giudici,Politica nazionale

 

 

GLI SCOLARETTI DELLA CASSAZIONE

 

Domenica scorsa Guido Bertolaso entra in un ristorante alla moda , in pieno centro di Roma . Seduto , con moglie e amici , il famoso architetto Massimiliano Fuksas , già ospite di una puntata di Annozero . Avendo progettato un sacco di opere pubbliche Fuksas sa bene come vanno le cose in quest’ambiente , e ricordando le indagini subite da Bertolaso in qualità di manager di fiducia di B , non riesce a trattenersi : come , mettono a sedere quel ladro , pezzo di merda etc etc ? Così riporta il Corriere . Bertolaso , che non appartiene alla razza dei Fuksas , fa finta di non sentire , non così gli altri clienti . Per farla breve , volano insulti , piatti , quel che ci si trova tra le mani , mentre la moglie di tanto architetto si duole : ma come , non si possono scambiare due chiacchiere con gli amici senza essere disturbati ? Arriva la polizia , il ristorante viene sgomberato , Bertolaso dice subito che non presenterà querela . Al massimo farà maggiore attenzione alla scelta del ristorante . Come dargli torto ? Palamara , gran capo dei giudici , cioè di quella congrega che dovrebbe eventualmente stabilire se è stato ingiuriato o meno , ha appena rivolto un appello alla Nazione : tutti devono rispettare le Istituzioni . Nel 2003 B , presidente della istituzione presidenza del consiglio , incrociato nel Tribunale di Milano da tale Pietro Ricca , gentiluomo di sinistra , viene aggredito a suon di : buffone , fuorilegge , Ceausecsu , don Rodrigo . I processi finiscono con la sentenza definitiva della (Istituzione) Cassazione . Il dr Ricca ha esercitato , nel luogo più adatto , un libero diritto di critica , protetto dalla Costituzione , utile soprattutto per la libertà e lo sviluppo democratico d’Italia tutta .

E Bertolaso , che è solo il dipendente di un’istituzione tenuta in quel conto dall’Istituzione Suprema Cassazione , come potrebbe sperare di spuntarla ?

 

Cremona 30 03 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.