Archive for ottobre, 2009

ott 31 2009

interrogatorio 31 10 2009

Published by under Politica cremonese

Ricevo e volentieri pubblico :

 

INTERROGATORIO DEPOSITATO DALLE CONSIGLIERE DEL PD MAURA RUGGERI e altre .

 

In via preliminare le sunnominate consigliere , senza supporto di alcun consigliere maschio del Partito Democratico , chiedono di sapere :

Se risulti al sig . Sindaco una qualsiasi parentela , o in alternativa funzionale , altro legame non meglio precisato , tra l’assessore De Micheli Claudio e la famiglia veneziana De Michelis , nota alla pubblica opinione per aver dato al Paese il ministro De Michelis Gianni , esponente della cosiddetta prima repubblica . A tal fine si vuol porre l’attenzione del sig . Sindaco , che alla bisogna può avvantaggiarsi dell’aiuto dei sigg. assessori e della stampa locale , sulla forte rassomiglianza fisica del De Micheli Claudio col quasi omonimo ministro , capelluti entrambi , ben messi e facili all’eloquio .

Entrambi noti , dietro la copertura dell’attività politica , a interessi e attività del tutto materiali . Si vuole sottolineare in particolare l’interesse fin carnoso dell’ex ministro per le balere e quello più nostrano del nostro per i fasulin cun le cudeghe , con giochi ed esibizioni di gruppi musicali vari secondo un modello tipico delle feste popolari e di partito .

Ma in principalità la festa di cui al presente interrogatorio non parte né arriva da una iniziativa di cittadini o meglio ancora di associazioni democratiche popolari antifasciste nate dal quartiere , ma viene organizzata direttamente dal De Micheli secondo un modello precostituito che dovrebbe ripetersi nei vari quartieri .

Nulla in contrario che la gente si diverta , ma senza partners sembra difficilmente credibile .

Perché poi , ci si domanda , non vengono denunciati soggetti esterni o comitati di cittadini identificabili e riconoscibili ? Siamo a Cremona o a Corleone ? Tanto più che si parla di contributo benefico senza in alcun modo indicare chi sarebbero gli eventuali beneficiati .

Di qui le domande per conoscere il progetto sociale culturale che sostiene l’evento : motivazioni , obiettivi , strumenti e se i soggetti attivi nel quartiere operanti nei tavoli di lavoro coordinati dalla stessa Amministrazione comunale siano stati in qualche modo coinvolti ed in quali forme , nella ideazione e realizzazione dell’evento . L’opposizione chiede inoltre di conoscere le motivazioni che hanno portato l’Amministrazione comunale alla scelta del programma della festa e delle relative proposte gastronomiche ricreative e sulla base di quali criteri siano stati individuati i gruppi e i soggetti vari che gestiscono i giochi la cucina e gli spettacoli musicali . Insomma , si vuole democraticamente sapere tutto , in particolare quali altri soggetti esterni all’Amministrazione comunale abbiano dato i soldi necessari .

Se dal Sindaco non giungerà risposta nel breve , faranno seguito altri interrogatori e sulla base di quali indirizzi e di quali motivazioni .

 

Cremona 30 10 2009 Maura Ruggeri firma per tutte

 

One response so far

ott 31 2009

quando il cazzo è di sinistra – due

Published by under Berlusconi,costume

 

 

 

QUANDO IL CAZZO E’ DI SINISTRA

seconda puntata

 

 

Ascolto per radio il duetto Bruno e Federico Vespa : l’auto blu con autista di Marrazzo per inculare il trans non è reato , al massimo cattivo gusto . Perché , spiega con la consueta chiarezza il padre , se auto e scorta gli sono state assegnate , vuol dire che può usarle quando vuole . Proprio come sembra abbia deciso la Procura di Roma . Mi diverte questa specie di giudizio da “Corte dei Pari” , sponde politiche opposte ma quando si tratta di difendersi quali appartenenti alle “classi alte”sono amiconi . Vediamo un po’ il significato della scorta . Se è per rappresentanza , questo certamente non è il caso , tant’è vero che la lasciava a qualche centinaio di metri dalla sala di monta . Se è per la sicurezza , premesso che non risulta Marrazzo fosse minacciato da altro che dai suoi vizi , se la doveva tenere ben vicina , attaccata direi , e comunque dava tanta sicurezza che i quattro carabinieri birichini hanno tranquillamente sfondato la porta senza che la scorta nemmeno se ne accorgesse . E allora sodali , amiconi , colleghi , indaganti , a che titolo un potente usa i nostri soldi per farsi , letteralmente , i cazzi suoi ? Lo spiegava molto bene il Marchese del Grillo : perché io so’ io , e voi non siete un cazzo !

La legge , ribadiva una volta un assessore di piccolo paese , illetterato ma attento osservatore delle vicende umane , è come la fisarmonica : la si allunga e accorcia come si vuole .

Ad esempio , vediamo se qualche Procura si fa ispirare dalla brillante nota del repubblichino D’Avanzo Giuseppe del 30 10 2009 , che trascrivo :

è indubbio che Signorini (direttore di Chi) Costa (a.d. Mondadori) Marina Berlusconi , per procurarsi un profitto , hanno ricevuto il video di Marrazzo e trans palesemente ottenuto con un delitto (con la violenza e la violazione del domicilio) . E’ indubbio che Silvio Berlusconi si sia intromesso per far acquistare , prima , e occultare poi , quella cosa proveniente da un delitto . Se la legge è eguale per tutti, è ragionevole pensare che la Procura di Roma cercherà di capire chi ha pilotato i falsi ricattatori , mentre invierà a Milano per competenza le carte di una ipotetica ricettazione .”

Povero repubblichino D’Avanzo , siccome l’odio è meno creativo dell’amore , s’è dimenticato che Berlusconi potrebbe essere responsabile anche della “suina” , ops , scusate , oggi si deve chiamare A/h1n1 . O forse lo sottovaluto , è molto astuto , s’è scoperto che non è pericolosa come si temeva e allora ha poco senso attribuirla a Berlusconi .

 

Cremona 30 10 2009 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ott 29 2009

sputare sulla destra 29 10 2009

Published by under costume,Politica cremonese

 

 

 

SPUTARE SULLA DESTRA VA SEMPRE BENE

 

.perché la destra d’abitudine incassa e tace o , se si difende , coi piedi . Al centro Berlusconi è l’unico imprenditore a commettere reati , tanti , l’unico politico a far solo cose sbagliate , sempre . Ma non scherziamo nemmeno a Cremona . Dopo vent’anni di dominio rosso vinciamo per il rotto della cuffia in città , ci va meglio in provincia solo perché l’altro non era granché . Passa un mese e ci lasciamo dire dalla cosiddetta opinione pubblica che non abbiamo ancora risolto i gravi problemi che affliggono i cittadini ! Ma non basta , oggi apriamo il Vascello e leggiamo la recita della vignetta con le figure di Altan :

Uomo della strada : RAPINA IN PIENO CENTRO ALLA GIOIELLERIA BRUGNELLI . COME LA METTETE CON LA SICUREZZA PROMESSA IN CAMPAGNA ELETTORALE ?

Uomo della Giunta Destra : SONO I LADRI CHE NON MANTENGONO LE NOSTRE PROMESSE .

Come succede in tutti i giochi di relazione , se mettiamo con le spalle al muro l’autore di tanta prodezza e chiediamo spiegazioni , quasi senz’altro risponde : ma cos’hai capito , non vedi che è una battuta , volevo dire che non sei capace di impedire i reati etc etc .

Siccome la lingua all’incirca è proprietà di tutti e certe sequenze sono matematica , la prima affermazione è : avete promesso , ma Cremona è ancora una città insicura . Il vignettista citi tanti altri casi di reato continuo che possano definire Cremona città insicura .

Molto più grave è la risposta messa in bocca alla Destra : i ladri non mantengono le nostre promesse . Ora , sempre per i giochi di prima , il vignettista risponderà , che cazzo vuoi , non capisci che è un gioco di parole etc etc , ma sempre per il principio di uso comune della lingua , è chiaro che c’è una sorta di complicità tra Destra e ladri , rotta da quest’ultimi .

Se noi di destra ci facciamo dire robe del genere chiudiamo bottega , non abbiamo dignità e , nel pratico , ricominceremo a perder per i prossimi vent’anni , a partire dalle regionali di marzo .

Possiamo accettare tante accuse , di aver esagerato sull’insicurezza , di averla usata a scopo preventivo , per un meschino calcolo elettorale , quel che vogliamo , lo fanno tutti , passi ancora che non siamo capaci di tenerci il Pendolino , ma per nessun motivo dobbiamo farci dare dell’amico dei ladri e non reagire con tutte le opportunità che la legge offre .

 

Cremona 29 10 2009 Flaminio Cozzaglio

One response so far

ott 28 2009

rossi , a volte vergognosamente rossi 28 10 2009

Published by under Berlusconi,Giudici

 

 

ROSSI , A VOLTE VERGOGNOSAMENTE ROSSI

 

Il Procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo rimbecca Berlusconi : se le toghe sono rosse , lo sono per il sangue versato , a partire da Falcone e Borsellino . Premesso che non vedo il legame tra quei poveri assassinati e Berlusconi , se però lo vede Robledo lo spieghi , tutte le categorie hanno i loro caduti , a cominciare proprio dai politici . Come tutte le categorie hanno i rossi di vergogna . Non mi sento di chiedere a Robledo il nome dei colleghi che rifiutarono il giuramento di fedeltà al Regime , forse non era ancora nato , ma l’elenco delle indagini contro Dc e PSI , per numero e intensità simili al biennio giacobino 1992/94 , prima di quella data , sì . O forse i giudici prima del 1992 potevano rispondere di non vedere nulla ? Voglio aiutarlo , proprio nella sua Milano (si facevano i processi contro i politici corrotti , se ne faceva quel tanto , contro i piccoli) nel 1984 , un noto corruttore , certo Zampini , in aula , prima della condanna , disse chiaramente : sapete tutti che nella pubblica amministrazione si procede con le bustarelle , se la mia faccia non fosse troppo conosciuta potrei riprendere domani stesso . C’erano tutti i motivi per anticipare Mani Pulite , perché i solerti difensori della legalità e dei cittadini aspettarono otto anni ?

Comunque prendiamo atto che alla fine , nel 1992 , le toghe immacolate di Milano di colpo scoprono che in politica , anche in quella alta , fiorisce la corruzione . Qualche partito , certo colpevole , sparisce dalla circolazione , qualche imprenditore finisce al fresco , anche quello del cimitero , ma altri che avevano tutte le caratteristiche per essere almeno interrogati : nulla . Voglio di nuovo aiutarla , Robledo . I suoi colleghi inquisirono , incarcerarono , condannarono diversi uomini Fiat , mai nemmeno una domanda , così , alla buona , al loro presidente , Gianni Agnelli . Dimenticanza , Robledo ? Nel biennio giacobino neanche uno straccio d’indagine su Berlusconi , appena scende in politica , a valanga . E per lui , che si chiama Silvio Berlusconi , non Gianni Agnelli , il postulato : non poteva non sapere .

Lei Robledo è uomo d’età , quindi non può far finta di ignorare che in quegli anni un Presidente dell’Iri , come ad esempio il suo collega dell’Eni , senza toccare l’onestà personale , erano collocati in quei posti perché dovevano assicurare prestazioni certe . Perché un presidente in galera e un altro no ?

Ma io non voglio aver ragione per forza , Robledo , la prego solo di una cortesia . Quando fra un po’ intonate la lagna che quel che fate lo fate per noi cittadini , lasciate perdere , nessun cittadino v’ ha mai chiesto d’essere tutelato da voi . L’unica volta che i cittadini sono stati chiamati a giudicarvi , il tema era la vostra responsabilità civile , il risultato fu tale da farvi restare rossi di vergogna per il resto della vita .

 

Cremona 28 10 2009 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ott 28 2009

immutabili compagni 28 10 2009

Published by under Politica cremonese

 

 

IMMUTABILI COMPAGNI

 

La compagna Abbate , segretaria cittadina , rivela a Cremona24ore che la cittadinanza chiede a gran voce una riforma della giustizia che metta la magistratura in grado di svolgere bene il proprio compito e che assicuri , nei confronti dei colpevoli (meno male) , la certezza della pena . Io non mi sento di parlare a nome della cittadinanza , che non ha l’abitudine di venire a confessarsi da me , ma vedo più d’ uno a dir poco seccato di piazza Marconi , Tamoil , traffico , Stazione , problemucci che la nuova giunta , in ben 4 mesi di governo , non ha ancora risolto . Gli è che , per le grandi leggi della comunicazione , se Perri e Salini continuano a farsi rinfacciare tutto senza reagire , Pendolino compreso , diventano i veri colpevoli .

 

Cremona 28 10 2009 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

ott 28 2009

fiabe per adulti d’oggi

Published by under Berlusconi,costume

 

 

FIABE PER ADULTI D’OGGI

 

 

 

D’Avanzo Giuseppe , l’allievo più efficace di Scalfari Eugenio , oggi 28 ottobre , anniversario della Marcia su Roma , ha trovato la sintesi e l’ha meravigliosamente esposta sulle pagine di Repubblica : la frode è stata la via maestra per costruire prima e difendere poi l”impero Fininvest/Mediaset .

Ma i lettori abituali di fogli come Repubblica , se di intelligenza appena discreta , non si sentono insultati dai D’Avanzo , che scrivono come se loro fossero incapaci di fare un due più due senza sbagli ?

 

Cremona 29 10 2009 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ott 27 2009

quando il cazzo è di sinistra

Published by under Berlusconi,costume,Giudici

 

 

QUANDO IL CAZZO E’ DI SINISTRA

 

Se il governatore del Lazio , uomo di sinistra , doveva metterlo nel culo al transessuale , aveva due persone a disposizione : il trans stesso , che però era solo una merce , e l’autista con auto blu .

Nell’attesa che l’on. Bindi o chi per essa spieghi quando è morale chiedere la “disposizione” e quando no , oggi 27 ottobre , su internet , cinque importanti quotidiani -Corriere , Repubblica , Stampa , Giornale , Il Sole 24 Ore- garantiscono che la Procura di Roma ha deciso subito che il governatore non ha commesso peculato usando auto e autista blu perché la legge li mette a sua disposizione e può farne l’uso che crede .

Il cittadino incolto di leggi potrebbe chiedere dove sta scritto che il politico abbia diritti tanto estesi : da nessuna parte , si tratta solo di interpretare in certi casi , applicare in altri .

Il cittadino incolto provi a dare del buffone al giudice che ha emesso una sentenza tanto assurda da finire sui giornali : ma la stessa legge , interpretata dalla Cassazione , stabilisce che può darlo in ogni momento a Berlusconi , perché in questo caso sarebbe esercizio del diritto di critica .

Il cittadino d’età , che ha visto per decenni cadere governi quando un paio di onorevoli cambiavano improvvisamente bandiera , si chieda come mai ad oggi l’unica inchiesta delle Procure riguarda la caduta del governo Prodi nel 2008 a favore delle nuove elezioni vinte da Berlusconi : solo B. compra i saltimbanchi ?

Voglio concludere : il cittadino distratto non dia per scontato B. prepotente da una parte , vergini vestali custodi della legge dall’altra . Le leggi ad personam , guarda caso , nascono quando ci sono le inchieste e i processi ad personam .

 

Cremona 27 10 2009 Flaminio Cozzaglio

 

No responses yet

ott 27 2009

il favoliere di repubblica

Published by under Berlusconi,Striscia Repubblica

 

 

IL FAVOLIERE DI REPUBBLICA

 

Il repubblichino D’Avanzo Giuseppe non riesce a tenere la ruota di Berlusconi : la classe non è acqua . B. prende la scarlattina , ma da chi se non dalla Noemi di giornata ? pare russa dell’amico Putin questa volta , e sì che pensava d’essersi difeso con gli strumenti d’uso abituale , preservativi etc . Il repubblichino non vede la traccia facile e naturale comprensibile da ogni zolla pensante del popolo rosso , o la dimentica e si imbarca invece in una sapiente ricostruzione dell’avviso , a uso ricattatorio, che B. avrebbe dato al collega di gossip Marrazzo su come recuperare il filmino che poi l’ha distrutto e ghignando crede di dargli pure un bel titolo : la macchina del fango . Ma il racconto è troppo macchinoso e incerto per essere godibile come sarebbe venuto il primo , esce fuori in puro stile scalfariano , dimostra , dimostra , tanto bene che non riesce nemmeno a divertire .

Meglio altri modelli , magari Liala o Carolina Invernizio .

 

Cremona 27 10 2009 Flaminio Cozzaglio

No responses yet

ott 26 2009

giochi olimpici

Published by under costume,Politica nazionale

 

 

GIOCHI OLIMPICI

 

 

 

Che sfortuna Mastella : è rimasto sulle prime righe solo due giorni .

Poi Marrazzo l’ha spodestato .

 

 

Cremona 26 10 2009 Flaminio Cozzaglio

One response so far

ott 26 2009

ultimo confine 26 10 2009

Published by under Politica nazionale

 

 

QUELLI CHE VANNO SEMPRE ALL’ULTIMO CONFINE PASSANO

SEMPRE IL LIMITE : NOI

 

 

Voglio sparire , che nessuno mi veda , non mi interessa nessuna carica politica , ho sbagliato , ho messo assieme ciò che non dovevo , voglio solo la mia famiglia . Sono le parole di Marrazzo . Che riguardano non solo lui , la moglie , tre figlie , l’ultima di otto anni : anche noi . Noi che andando per i fatti nostri , urgenti , se vediamo un incidente sulla strada dimentichiamo tutto e ci fermiamo per godere lo spettacolo di un corpo straziato . Quanto dura lo spettacolo Marrazzo ? No problem , siamo bravi , domani ce ne procuriamo un altro . Nell’intervallo sdottoriamo sulla correttezza delle relazioni e la morale in genere . E dimentichiamo , deboli o smemorati , che se lo spettacolo è la debolezza degli altri , grave o leggera , arriverà anche il nostro turno .

E la politica ? Quando si deciderà ad accettare che non si può , non si deve ? In ogni schieramento ci sono falle ed è ridicolo stabilire che è più grave prenderlo nel culo o pagare il sesso , secondo chi lo faccia . Lo facciamo tutti . Perché dobbiamo fare come nelle guerre totali dove allo sconfitto non si lascia nemmeno l’onore ? Perché , se li abbiamo , non ci scontriamo sui progetti ?

 

Cremona 26 10 2009 Flaminio Cozzaglio

No responses yet

Next »